Trastevere Calcio – Lupa Roma, un derby condizionato da un pessimo arbitraggio

Mercoledì 24 ottobre si sono sfidate il Trastevere Calcio e la Lupa Roma, presso il Trastevere Stadium. Si è trattata dell’ottava giornata di campionato della Serie D 2018/19, oltre ad essere una delle tante stracittadine del Girone G che vede la partecipazione di ben 14 squadre di Roma e del Lazio. Il Trastevere è reduce di una vittoria contro il Budoni, mentre la Lupa Roma non sta passando un bel momento perché è in zona retrocessione, playout per l’esattezza. Prima della partita Stefano Mattiuzzo, DS del Trastevere, ha affermato che: “La squadra è in crescita anche se deve dimostrare ancora di poter fare quel salto di maturità nell’ottenere continuità di risultati. Dobbiamo crescere dal punto di vista mentale per poter proseguire così. La partita contro la Lupa Roma è la più difficile: ci aspettano tante insidie e non dobbiamo assolutamente sottovalutare il nostro avversario perché questo sarebbe l’errore più grande. La Lupa Roma è una buona squadra che può metterci in difficoltà se non manteniamo alta la concentrazione”.

Queste le formazioni:

TRASTEVERE
Borrelli, Barbarossa, Calisto (47’st Pecci), Chinappi, Sfanò, Vendetti, Panico (42’st Renzi), Capodaglio (27’st Lucchese), Cardillo (19’st Tajarol), Bergamini, Lorusso (33’st Ilari)
A disposizione: Torchio, Pecci, Macellari, Sannipoli, De Cristofaro
Allenatore: Perrotti

 

LUPA ROMA
Maltempi, Perocchi (36’st Rebecchini), Fe, Bianchi (27’pt Prati), Romeo, Cacciotti, Piano S. (27’st Tocci), Piano M. (20’st Loggello), Cuscianna, Ansini (10’st Scibilia), Testi
A disposizione: Signorelli, Ranieri, Loiali, Capuozzo
Allenatore: Marco Amelia

Arbitro: Finzi di Foligno
Assistenti: Giuggioli di Grosseto, Toce di Firenze

Note: Ammoniti Cardillo, Romeo.

Recupero: 1’pt. 4’st

La partita è cominciata verso le 15:05. In avvio Lorusso crossa in area di rigore e Cardillo di testa manca di poco la rete, passando sopra la traversa. Il giocatore degli Amarantobianchi si farà perdonare l’errore sette minuti dopo, segnando la rete del momentaneo 1-0. Lorusso dopo pochi minuti sfiorerà un altro gol, colpendo la palla di testa, seguito da Testi che si farà respingere il suo tiro da una bella parata di Maltempi. Dopo soli 30 minuti di gioco la Lupa Roma effettua la sua prima sostituzione, Bianchi lascia il posto a Prati. Al 35° Cuscianna sfiora di poco il gol che avrebbe portato la Lupa al pareggio tanto cercato. Ci riprova Cacciotti dopo tre minuti, ma Borelli para senza problemi. Pochi secondi prima dell’intervallo Lorusso ci riprova una seconda volta, ma la difesa della Lupa Roma tiene e respinge il tiro. Il primo tempo si chiude con il Trastevere in vantaggio, caratterizzato anche da errori dell’arbitro che non fischia una serie di falli a gli Amarantobianchi e, soprattutto, alla Lupa.

Dopo un intervallo di 15 minuti, il secondo tempo è cominciato verso le 16:05 e dopo neanche tre minuti di gioco, i padroni di casa segnano il gol del 2-0, grazie a Bergamini, su cui il bravo Maltempi non ha potuto nulla. I padroni di casa ci riprovano poco dopo, nella vana speranza di chiudere il prima possibile la gara, ma Maltempi nega il terzo gol con una bella parata. In seguito, al 25°, ci sta la reazione della squadra ospite che si spinge in attacco, Prati lancia la palla in area di rigore per Cuscianna, il quale viene atterrato dal portiere del Trastevere e l’arbitro nega un rigore netto a favore della squadra allenata da Marco Amelia. Dopo cinque minuti, in seguito a un calcio di punizione battuta da Prati, Romeo insacca di testa e segna il gol della bandiera, ma anche qui la terna arbitrale commette un errore imperdonabile e annulla il gol per un fuorigioco inesistente. Verso la fine, al 40° minuto del secondo tempo, Chinappi crossa in area di rigore e Lucchese colpisce di testa, fallendo il gol perché la palla colpisce il palo e subito dopo ci riprova Bergamini, respinge Maltempi.
La partita termina per 2-0 in favore degli Amarantobianchi, un risultato però non del tutto giusto, visto che la Lupa Roma meritava di più, in una gara condizionata da molti errori arbitrali ai danni della squadra di Marco Amelia, che non ha potuto stare in panchina a causa dell’espulsione rimediata la giornata precedente contro l’Ostiamare. La Lupa meritava il pareggio sicuramente, esce a testa alta da questa sconfitta non meritata, mettendo in mostra una buona reazione. I Capitolini si ritrovano così primi in classifica dopo due anni, grazie alla sconfitta dell’Avellino contro il Flaminia, mentre la Lupa Roma non riesce a superare la crisi e si ritrova così al 16° posto con soli 6 punti ottenuti in otto partite.

Classifica Girone G
Trastevere 19; Lanusei 17; Avellino, Monterosi 16; Vis Artena 15; SFF Atletico 14; Aprilia Racing Club, Sassari Latte Dolce, Cassino 13; Flaminia 12; Albalonga, Latina* 11; Ostiamare 10; Castiadas* 9; Ladispoli 8; Lupa Roma 6; Budoni 5; Torres, Città di Anagni 4; Anzio 1

Marco Bucci

Romano classe 1986, Judoka specializzato in contro-tecniche e tecniche con l'uso prevalente della gamba (Ashi-waza). Sono un appassionato di Geografia, Geopolitica, lingue stranire, Storia, cucina, Judo, Rugby, Nuoto e di tutti gli altri sport. Mi sono laureto in Geografia con una tesi riguardante Newcastle come limes geo-linguistico, il mio percorso di studi, al di fuori del curriculum ambientale, si concentra anche su Geopolitica, Geografia dell'alimentazione e Geografia delle lingue. Recentemente ho anche ottenuto le qualifiche di rappresentante e Sommelier, quello dei vini è un mondo che mi ha sempre affascinato e recentemente sto mettendo in pratica le mie abilità da Sommelier giorno dopo giorno, cogliendo l'occasione di distribuire il vino nei ristoranti e nelle enoteche di Roma, sperando in futuro di portare i prodotti del Made in Italy al di fuori dei nostri confini nazionali, puntando in mercati dove il prodotto italiano va molto di moda come ad esempio Regno Unito o la Russia, il mondo arabo per quanto riguarda l'acqua. Proprio per questo ho deciso di imparare due lingue del futuro, Arabo e Russo, fondamentali se un domani dovrò comunicare con potenziali clienti di nazioni in forte crescita. Nel tempo libero mi piace leggere, dipingere, cucinare, fare Judo e Nuoto, scattare le foto, studiare le lingue.