Morte di Yvan Colonna: non sarà pubblicato il rapporto d’inchiesta intermedio

La verità sulle condizioni della morte in carcere di Yvan Colonna, particolarmente gli eventuali disfunzioni che hanno condotto a sua aggressione, dovrà aspettare.

Secondo TF1, primo canale televisivo francese, il governo ha scelto di non rendere pubblico il rapporto d’inchiesta intermediario condotto dall’IGJ (ispezione generale della giustizia). Ci sarebbero secondo i relatori interrogazione sulla “valutazione della pericolosità di Franck Elong Abe e il sistema di videosorveglianza della prigione di Arles”. Tuttavia, l’IGJ non ha emesso conclusioni per ora, ciò che ha condotto il governo a scegliere di aspettare il rapporto definitivo.

Questo documento verrà consegnato al Governo durante la prossima estate. Per Christine Colonna, sorella del militante, c’è dietro questa decisione una voglia di guadagnare tempo. Dice su Twitter: “le conclusioni di questo rapporto sono, a questo punto, così problematiche che si trova un motivo per ritardare loro pubblicazione?”.

Nessun dubbio che questa decisione non aiuterà a dissipare le tensioni tra lo Stato e una parte del popolo che ha chiesto con numerose manifestazioni la verità sulla morte di Yvan Colonna. Tutte le informazioni emerse fino a oggi (particolarmente tra un articolo del giornale Le Monde la scorsa settimana) puntano il dito contro una seria di disfunzioni e scelte sbagliate dalla parte dell’amministrazione carcerale. Ma per esserne sicuro, si dovrà dunque aspettare qualche mese.

Fonte: TF1/LCI