La Corsica, l’isola senza…McDonald’s

Sorpresa sulla mappa del francese McDonald’s: l’azienda è stabilita OVUNQUE… eccetto sull’isola. Ecco una spiegazione.

L’anno 50 a.C, ricordi? Tutta la Gallia occupata dai Romani. Tutta la Gallia, eccetto un famoso “villaggio popolato dai Galli irriducibili …”. In Francia nel 2019, è lo stesso. Con il ruolo di “invasori”, i segni di McDonald’s. La multinazionale americana è presente in tutto il territorio nazionale, tranne… in Corsica, l’unica regione della Francia privata della multinazionale di fast food.

Una situazione sorprendente data l’enorme impero creato in Francia e in tutto il mondo. In poche parole, McDonald’s è più di 33.000 ristoranti in 119 paesi, che alimenta 68 milioni di consumatori. In Francia, ci sono 1.228 ristoranti in 934 comuni metropolitani. Il mercato francese è semplicemente il secondo mercato più grande del gruppo, dietro solo gli Stati Uniti.

Quindi, come fanno i corsi a resistere all’impero McDonald’s ?

McDonald’s è molto chiaro sull’argomento: “In considerazione di problemi logistici legati al carattere insulare della Corsica, lo sviluppo di McDonald’s sull’isola non è una delle priorità del marchio. ”

Ma l’azienda non vuole lasciarsi andare: “Non abbiamo più commenti da fare rispetto a quello sopra. ”

Problemi logistici? Il mio occhio! McDonald’s è stato in grado di affermarsi a Cipro con 18 fast food e a Malta con 9 fast food, insularità comprese.

E anche nella vicina Sardegna ci sono ben 14 McDonald’s e in Sicilia ce ne sono ben 20, concentrati soprattutto a Palermo.

Gli isolani potrebbero avere una risposta più convincente da fornire. Alla Collettività territoriale della Corsica,  la risposta alla domanda è divertente. Se il gigante americano non viene sull’isola, è semplicemente perché “ci piace il buon cibo qui! ”

Scherzi a parte, la collettività, non più delle Camere di commercio dell’Alta Corsica e della Corsica del Sud, è in grado di spiegare l’assenza della catena di fast food. Non un interlocutore. Ogni istituzione assicura che non siano stati presi provvedimenti, né da parte di McDonald’s né dalla Collettività, per l’apertura di una fast food.

Incontro tra McDonald’s e il prefetto Érignac

Parole che frustravano Francois Gabrielli, presidente della Camera dell’artigianato della Corsica e vice sindaco di Ajaccio. Secondo lui, ci sono stati contatti tra le due parti in passato. Il rappresentante eletto ricorda un ricordo di “circa quindici anni fa”.

In un’assemblea generale presso la Camera regionale dell’agricoltura della Corsica, Claude Érignac sorprese tutti. Il prefetto dell’epoca scusò per non aver potuto partecipare alla fine dell’assemblea. Motivo? Ha un appuntamento con i rappresentanti di McDonald’s per la creazione di un fast food ad Ajaccio. “All’epoca mi aveva fermato. Ecco perché me lo ricordo bene “, dice François Gabrielli.

Cosa è uscito da questo piccolo incontro? Nessuno lo sa! Da questo incontro con il prefetto ucciso ad Ajaccio nel 1998, “c’è una rottura della comunicazione con McDonald’s, nessun contatto, spiega il presidente della Camera dei mestieri. Ci sono state diverse voci da allora, ma mai nulla di ufficiale. ”

Sebbene non sappia di più su questa misteriosa intervista, Gabrielli anticipa che la variazione demografica, secondo le stagioni, può essere un elemento commerciale da tenere in considerazione. Per otto mesi all’anno, l’isola della bellezza pesa più di 300.000 abitanti. Una popolazione che raddoppia da giugno a settembre continua François Gabrielli. L’estate èsoprattutto turistica. ”

L’apertura del più grande Quick della Francia nel 2010

Oltre a questo dato demografico, McDonald’s se dovesse mettere radici, guarderà all’attuale mercato dei fast food. La Corsica non è una terra di fast food, certamente. KFC e Subway, per citarne alcuni, hanno scelto di non trasferirsi lì. D’altra parte, Flunch ha un fast food a Furiani, a 10 chilometri da Bastia.

E, soprattutto, Quick, il principale concorrente di McDonald’s, si è affermato. E ben impiantato! Oltre al suo ristorante ad Ajaccio, il marchio francese ha raddoppiato la quota nel dicembre 2010. È ancora Furiani, vicinissimo allo dello stadio, ad aprire la più grande fast food Quick della Francia. Bella coincidenza “I nostri studi di mercato hanno indicato la necessità di un simile investimento”, affermava Christian Letienne, Direttore delle vendite di Quick. Ovviamente quando siamo in un mercato, siamo l’unico operatore, il fatturato ne risente. Mi stupisci!

L’apertura di questo mega fast food (800 metri quadrati) ha, senza dubbio, rallentato la voglia di parte della popolazione in domanda per un McDonald’s . Una domanda locale che, non sorprendentemente, esiste.

Anche nei turisti, chiediamo il menu migliore. “Il visitatore è sempre molto sorpreso di sapere che McDonald’s non esiste sull’isola, afferma l’ufficio del turismo di Bastia. “Dov’è il McDonald’s? È una domanda regolarmente posta in estate dai turisti di famiglia. ”

Continueremo a fare questa domanda domani. Jean-Marc Pierson, direttore dell’azione economica della Camera di Commercio della Corsica del Sud, è formale: “Finché non ci sarà nessun investitore del progetto, dell’azionariatto da investire, nessun  McDonald’s nascerà in Corsica “.

Gli isolani sono quindi privati ​​del Big Mac per un periodo indefinito….e meno male (forse)!

I McDonald’s in Francia
Il fast food Quick più grande della Francia aperto vicino allo stadio di Furiani nel 2010.
Il Burger King Ajaccio nella zona industriale di Balone aperto nel 2016.
Il fast food KFC di Ajaccio aperto il 12 luglio 2016

Fonte: Le monde vu d’une bulle