Spagna: al via il processo agli indipendentisti catalani per il tentativo di secessione

A Madrid è cominciato stamattina il processo agli imputati indipendentisti catalani, arrestati nei mesi scorsi e colpevoli di aver proclamato, a seguito del referendum del 2017, l’indipendenza della Catalogna dal resto della Spagna, violando la Costituzioni. essi si autoproclamano prigionieri politici.

La tensione è altissima, la polizia ha blindato la zona, intorno al palazzo del centro di Madrid si sono radunati manifestanti catalani e dell’estrema destra, tenuti distanti dalle forze dell’ordine. All’ingresso degli imputati in libertà provvisoria, si sentono grida di insulti «golpisti!». Gli occhi del Paese sono rivolti al Tribunale Supremo, il processo viene trasmesso in diretta televisiva, da quello che succederà in questa aula dipenderà il futuro della politica spagnola, a partire dalla tenuta del governo Sánchez che ha bisogno dei voti dei partiti indipendentisti. Domani il giorno decisivo, quando in parlamento si voterà il via libera preliminare alla manovra economica.

Solidarietà ai prigionieri catalani è stata espressa la scorsa settimana anche in Corsica da diversi manifestanti che hanno sfilato ad Ajaccio.