Presidenziali: tutte le reazioni in Corsica in seguito agli scontri al comizio di Marine Le Pen

In seguito agli scontri prima di sabato prima del comizio di Marine Le Pen ad Ajaccio ci sono state reazioni opposte tra i politici soprattutto tra i nazionalisti e quelli Front National, ecco alcune reazioni su Twitter.

Marine Le Pen parla di “40 ultrà” che hanno disturbato l’incontro. Infatti i giovani militanti di GI si sono opposti al discorso d’esclusione del FN” – Gilles Simeoni, presidente del Consiglio esecutivo della Corsica

“Meeting M. Le Pen in Aiacciu: sustegnu fraternu à i giovani militanti naziunalisti. ” — Jean-Guy Talamoni, presidente dell’Assemblea della Corsica

“Meeting M. Le Pen Aiacciu. Sostegno totale ai giovani militanti nazionalisti aggrediti ed espulsi manu militari.”Femu a Corsica

Sostegno alla gioventù corsa aggredita NELLA SUA TERRA dal servizio d’ordine di un Partito francese” – Rinnovu Naziunali 

“”Fuori i francesi” hanno cantato i miltanti anti Marine che hanno attaccato la democrazia e attaccato la Repubblica a Ajaccio.”- Florian Philippot, deputato europeo e vicepresidente del FN

“Grazie ai Corsi, che hanno paura di nessuno! Nulla fermerà il patriottismo. Viva la Corsica! ❤️”Marine Le Pen

“Una pagina è stata trasformata in termini di “democrazia” nazionalista”- Gruppo FN Corse

Proteste Meeting Le Pen Ajaccio Non c’è posto per la violenza in una società democratica.” – Camille de Rocca Serra, deputati de I Repubblicani e ex presidente dell’Assemblea della Corsica

Risutato: un militate seriamente ferito, grazie Signor Prefetto“- David Rachline, senatore del FN

In risposta a questo ultimo tweet il Prefetto della Corsica del Sud e della Corsica Bernard Schmeltz ha detto che “nessun malfunzionamento è stato trovato nella realizzazione dell’operazione di polizia.” e ha rilasciato un comunicato: 

Un importante dispositivo di sicurezza atto a rischi previsti.

Prima che i discorsi del candidato, un primo gruppo di manifestanti è stato rilevato dalla polizia e tenuto distanza dal Palais des Congrès, dove si teneva l’incontro.

Nessun incidente sono il risultato di questo incontro all’aperto, che si è svolto pacificamente.

Allo stesso tempo, molti giovani militanti nazionalisti sono penetrati all’interno del centro congressi per la maniera individuale e nascosta, mescolandosi con i partecipanti e senza essere neutralizzati dagli organizzatori.

Come è di esclusiva responsabilità del servizio di sicurezza del Fronte nazionale ha preso l’iniziativa di escludere questi individui. Gli incidenti si sono verificati in quel momento nella stanza. Alla loro uscita dal Palais des Congrès, il gruppo ha poi attaccato la polizia, che hanno dovuto usare gas lacrimogeni per respingerli.
Infine, al termine del discorso del candidato, gruppi di giovani hanno preso parte alle persone che uscivano dal Palais des Congrès. Altri proiettili sono stati sparati. Le forze schierate sul posto sono stati immediatamente interposto e spinto questi individui. Un individuo è stato arrestato.
In occasione di questo incontro, alcun malfunzionamento è stato trovato nella realizzazione del dispositivo di polizia.”

 –

Fonte: France 3 Corse Via Stella