Il Trastevere Calcio a un passo dalla Serie C

 

L’anno scorso il Trastevere Calcio, storica squadra del rione di Roma, ha sfiorato l’impresa per la qualificazione in Serie C dopo un’annata che l’ha vista in testa alla classifica del Girone H della Serie D italiana. Pur arrivando secondi a un solo punto dal Bisceglie, si sono comunque qualificati ai playoff, perdendo poi a testa alta contro la Nocerina per 2-0. Purtroppo quest’anno non hanno potuto ripetere la cavalcata dell’anno scorso, complice la presenza di una corazzata come il Rieti FC che ha centrato la qualificazione in Serie C dopo tanti anni di attesa tra i dilettanti. Ma nonostante ciò il Trastevere Calcio si è comunque mantenuto nella parte alta della classifica del Girone G, composto da squadre del Lazio e della Sardegna, qualificandosi ai playoff per la seconda vota di seguito con 62 punti finali. Oltre al Trastevere, hanno lottato per la qualificazione anche il rinato Latina Calcio 1932, la squadra di Fregene SFF Atletico e infine l’SSD Albalonga.

 

Classifica finale del Girone G della Serie D

 

Nella prima semifinale dei playoff gli Amarantobianchi si sono imposti per 3-1 sull’Atletico SFF, con una doppietta di Fatati e Lo Russo per il Trastevere, mentre Tornatore segna il gol della bandiera per l’Atletico. Il Trastevere espugna il Paglialunga Aristide di Fiumicino e vola in finale. Coraggiosa ma sfortunata la prova per il Latina Calcio, che si deve arrendere all’Albalonga per 2-1, affondati dalle reti di Magliocchetti e Succi, a nulla è valsa la rete di Iadaresta al 74° minuto, che ha dato un po’ di speranze ai nerazzurri del Lazio. Anche loro dovranno ricominciare daccapo la prossima stagione, il percorso di ritorno tra i professionisti si fa più lungo e in salita per il Latina, che un anno fa è retrocesso dalla Serie B alla Serie C e allo stesso tempo è fallito, lasciando un posto vacante nel Girone B della Serie C e hanno dovuto ricominciare tutto nel campionato dei dilettanti.

Gli Amarantobianchi festeggiano la vittoria con una cena al mare a Fregene.

 

La finale dei playoff si terrà il 20 maggio. Il Trastevere è per la seconda volta di seguito a un passo dalla promozione in Serie C. L’anno scorso l’anno mancata per un soffio, quest’anno invece si spera che l’obiettivo possa essere raggiunto e finalmente portare lo storico Rione di Roma tra i professionisti, assieme alla Viterbese e al Rieti. Sempre quest’anno il Trastevere ha partecipato, per la prima volta nella sua storia, alla Coppa Italia, sconfitto dalla Reggiana per 2-1 al primo turno eliminatorio. Va ricordato che il Trastevere è, inoltre, gemellato con l’A.S. Casinca. Perciò incrociamo le dita e facciamo sentire il nostro più sentito sostegno alla terza squadra di Roma, vai Trastevere!

Marco Bucci

Romano classe 1986, Judoka specializzato in contro-tecniche e tecniche con l'uso prevalente della gamba (Ashi-waza). Sono un appassionato di Geografia, Geopolitica, lingue stranire, Storia, cucina, Judo, Rugby, Nuoto e di tutti gli altri sport. Mi sono laureto in Geografia con una tesi riguardante Newcastle come limes geo-linguistico, il mio percorso di studi, al di fuori del curriculum ambientale, si concentra anche su Geopolitica, Geografia dell'alimentazione e Geografia delle lingue. Recentemente ho anche ottenuto le qualifiche di rappresentante e Sommelier, quello dei vini è un mondo che mi ha sempre affascinato e recentemente sto mettendo in pratica le mie abilità da Sommelier giorno dopo giorno, cogliendo l'occasione di distribuire il vino nei ristoranti e nelle enoteche di Roma, sperando in futuro di portare i prodotti del Made in Italy al di fuori dei nostri confini nazionali, puntando in mercati dove il prodotto italiano va molto di moda come ad esempio Regno Unito o la Russia, il mondo arabo per quanto riguarda l'acqua. Proprio per questo ho deciso di imparare due lingue del futuro, Arabo e Russo, fondamentali se un domani dovrò comunicare con potenziali clienti di nazioni in forte crescita. Nel tempo libero mi piace leggere, dipingere, cucinare, fare Judo e Nuoto, scattare le foto, studiare le lingue.