Corsica Futura, le nouveau blog en français lancé par Paul Colombani

Nous sommes un groupe de Corses que la situation actuelle de leur île désespère et qui a décidé d’exprimer publiquement ce que beaucoup pensent et ne peuvent ou n’osent formuler : la Corse se meurt et les victoires électorales des nationalistes n’y changent rien.

Così si presentano gli autori del blog CorsicaFutura.eu – lanciato a febbraio e guidato da Paul Colombani, in passato già anima di A Viva Voce e Corsica Oggi – e che sceglie come prima lingua il francese.

Scelta non casuale, dato che, spiega Colombani, il còrso ormai è una lingua sempre meno compresa dai Corsi, così come l’italiano un tempo terza lingua di molti isolani. E la lingua è al centro delle preoccupazioni ma anche delle speranze che questo nuovo sito esprime. La lingua corsa sta morendo, nonostante la buona volontà dei politici e di tanti militanti e membri della società civile dell’isola.

Il primo articolo ha un titolo pessimista “Finis Corsicae ?” che esprime dubbi verso alcune scelte di politica culturale ed economica. Una su tutte quella di affidarsi troppo alla “via parigina” che non promette di portare risultati concreti e all’inseguimento di modelli troppo di versi dalla situazione còrsa e francese, come quello catalano.

Il nome del sito però esprime al contrario speranza. Speranza, appunto per una Corsica Futura. Questa speranza, secondo gli autori, si potrà concretizzare nel riprendere consapevolezza del proprio ruolo nel Mediterraneo. Un ruolo e un posto che non può prescindere da un rapporto privilegiato con l’Italia e la lingua italiana che “non può essere considerata rispetto al corso una lingua romanza come le altre”. Un terreno che noi di Corsica Oggi conosciamo bene e che ci vede totalmente favorevoli.

Il nuovo blog critica alcune di queste scelte, compiute anche dai Nazionalisti, ma non vuole essere un attacco mirato a questa parte politica, dato che responsabilità anche più gravi si trovano negli altri partiti. L’obiettivo è quello di portare una critica costruttiva e stimolare un dibattito che, grazie all’uso del francese, possa giungere a tutti i Corsi.

Potete leggere qui Corsica Futura e seguire qui la sua pagina Facebook.