A Bastia due trombe marine e un mini tornado

Condizioni meteorologiche insolite hanno provocato questo lunedì  15 luglio, la formazione di due trombe marine a largo di Bastia e un mini-tornado che ha colpito il quartiere di Toga.

Lunedì 15 luglio, a tarda mattinata, a Bastia sono stati osservate due trombe marine. Tra un vortice e l’altro un mini-tornado ha colpito il quartiere  di Toga a Bastia e Ville di Pietrabugno.

Ma nonostante la violenza degli elementi, i servizi di emergenza non hanno registrato nessun ferito. Ma dal nord di Capo Corso a Santa Maria Poggio,almeno 107 persone sono state messe in sicurezza per precauzione e sono stati trasferiti 400 bambini di un campeggio.

Le celle tempestose sono comparse nelle prime ore del mattino a Macinaggio sul territorio del comune di Rogliano.
La loro violenza ha portato i servizi municipali e il salvataggio per proteggere i 70 occupanti del campeggio “U Stazzu”

Ma tutti sono riusciti a tornare al campeggio senza problemi poco dopo.

I temporali si sono poi spostati a sud verso Bastia e la sua vicina regione.
Fu lì che si formarono all’improvviso due ondate di marea, seguite quasi immediatamente da un mini tornado che strappò diversi alberi sia sulla Route du Cap, dove il traffico è stato per molto tempo su una sola corsia, sia sulle alture di Toga.

Le piogge molto intense – abbiamo registrato 90 mm nell’arco di 30 minuti – hanno rapidamente fatto traboccare le stade ripide di Bastia.
Alle 11:30 i servizi di soccorso hanno messo al sicuro diverse dozzine di persone, soprattutto sotto il mini tunnel di Toga, dove diversi automobilisti erano bloccati nelle loro auto al Géant de Toga, davanti all’ufficio del turismo di Bastia, o vicino al gruppo scolastico Charles-Andrei a Lupino.

Un altro notevole intervento dei servizi di soccorso nel campeggio Soleil Levant a Santa Maria Poggio dove 400 bambini sono stati messi in sicurezza e trasferiti dai servizi municipali.

In totale, SIS Haute-Corse ha effettuato 90 interventi dall’inizio della mattinata.
Verso la metà del pomeriggio erano in corso altri 40 interventi, compreso il pompaggio dell’acqua dal mini tunnel di Toga.
Va notato che quasi 3.000 abitazioni sono state colpite da interruzioni elettriche e telefoniche a causa delle condizioni meteorologiche.

Il tunnel di Bastia e i mini-tunnel rimangono chiusi al traffico.
La RD 31 che collega la Ville di Pietrabugno a Bastia è tagliata in cima alla strada della città e al residence a Sulana.
All’aeroporto di Poretta, 3 voli furono dirottati e cancellato un volo per Bordeaux. Anche l’attività portuale è stata rallentata per regolare i flussi in entrata e in uscita.
2.000 famiglie sono state senza elettricità.

In generale, è necessario evitare i movimenti e rispettare le istruzioni di sicurezza per evitare situazioni pericolose fino alla fine dell’episodio temporalesco.

Importanti mezzi di soccorso

Il SIS 2B ha mobilitato risorse significative per far fronte alla situazione.
Quindi, oltre i mezzi del rischio attuale – 110 uomini – 70 vigili del fuoco, 20 uomini delle squadre specializzate di SIS 2B e 50 soldati delle sezioni dell’UIISC5 di Corte erano sul campo.

Evoluzione meteo

Alle 17 la situazione si era calmata nel nord dell’isola e nella regione di Bastia. Ma le celle tempestose erano ancora attive al largo della Corsica e, secondo il vento, potevano avvicinarsi, ancora una volta, alla costa orientale dell’isola.

              

Fonte: Corse Net Infos