Il prefetto dell’Alta Corsica ha ringraziato il personale impiegato per spegnere gli incendi

A seguito dei numerosi incendi che hanno colpito l’intero dipartimento lo scorso fine settimana, in una dichiarazione, Gérard Gavory, prefetto dell’Alta Corsica ha rilasciato un comunicato dove esprime il proprio ringraziamento a tutto il personale impegnato sul fronte antincendio.

Il prefetto dell’Alta Corsica comunica:
“Il dipartimento ha registrato negli ultimi giorni un gran numero di incendi, che hanno
spiegato in un contesto meteorologico di “Vento forte” e umidità molto bassa (8%).
Tre di loro hanno richiesto una mobilitazione speciale dei servizi di emergenza a Ghisoni
(13 ha) e Sisco (65 ha), i fuochi ora estinti e monitorati da un lato,
e d’altra parte, a Calenzana (1250 ettari), un incendio che è attualmente sotto controllo per mezzo di
combattimento aereo e terrestre. Per questo ultimo incendio, più di 60 persone sono ancora impegnate nel
campo, supportato da 2 Canadair e un elicottero di sicurezza civile.

Quindi, circa 221 persone sono state coinvolte durante l’episodio nel
Dipartimento:
• 78 vigili del fuoco del SIS dell’Alta Corsica,
• 83 rinforzi nazionali della Sicurezza Civile (UIISC n. 5 di Corte, n. 7 di Brignoles, SDIS 13,
Piloti Canadair, tracker ed elicottero),
• 60 forestali-pompieri della Collettività della Corsica.
Pertanto, per il controllo di questi incendi in aree di terreno particolarmente difficile, il
Il territorio è stato in grado di beneficiare del supporto delle attività aeree nazionali durante 60 ore di volo, con 2
Tracker e 2 Canadair che hanno completato 118 operazioni tra il 23 e il 26 febbraio e anche il supporto di
l’elicottero della Sicurezza Civile, che con 25 ore di volo ha permesso di effettuare le operazioni
elicottero più vicino agli incendi.
Il Prefetto ringrazia e si congratula per la loro mobilitazione e il loro impegno, tutto
servizi che hanno contribuito alla lotta contro questi incendi, alla sicurezza della popolazione,
e la riduzione del loro impatto sull’ambiente.
Ringrazia anche tutti i rappresentanti eletti e la popolazione per il loro coinvolgimento e per il
solidarietà che hanno mostrato durante questi fuochi e hanno espresso il loro sostegno “.

 

Fonte: Corse Net Infos

Andrea Meloni

Nato a Genova nel 1986, laureato in Scienze Geografiche nel 2013. Ha collaborato nel 2016 e 2017 con la Geo4Map (ex DeAgostini) di Novara, nel 2018 ha scritto alcuni articoli sul Secolo XIX. Insegna dal 2018 Geografia nelle scuole superiori a Genova, è socio dell'Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (AIIG) e abita nell'Appennino Ligure al confine tra Piemonte e Liguria. Ama anche la storia e ama la Corsica dal 2010 e ha visitato due volte l'isola.

Andrea Meloni

A proposito di Andrea Meloni

Nato a Genova nel 1986, laureato in Scienze Geografiche nel 2013. Ha collaborato nel 2016 e 2017 con la Geo4Map (ex DeAgostini) di Novara, nel 2018 ha scritto alcuni articoli sul Secolo XIX. Insegna dal 2018 Geografia nelle scuole superiori a Genova, è socio dell'Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (AIIG) e abita nell'Appennino Ligure al confine tra Piemonte e Liguria. Ama anche la storia e ama la Corsica dal 2010 e ha visitato due volte l'isola.

Vedi tutti gli articoli di Andrea Meloni →