Coronavirus, 619 violazioni della quarantena nell’entroterra della Corsica

Secondo i dati della Gendarmeria di alta montagna della Corsica, che ha effettuato controlli regolari in queste aree dall’inizio della quarantena, sono stati elaborati 619 multe per violazione della quarantena, 283 in Corsica del Sud, 336 in Alta Corsica.

Molti corsi hanno scelto di andare in campagna durante questo periodo di crisi sanitaria. Nei villaggi più o meno remoti, alcuni possono sentirsi più liberi di andare e venire. Una libertà tuttavia molto sorvegliata dall’inizio della quarantena il 17 marzo scorso.

Sembra che il contenimento sia abbastanza rispettato nelle aree rurali. I paesi della Corsica, come sappiamo, spesso hanno la maggior parte delle persone anziane o fragili.

Tuttavia, per il PGHM (plotone di gendarmeria di alta montagna) che è anche mobilitato, il mondo rurale non ha dimenticato lo spirito civico. “Effettuiamo numerose missioni di pattuglia per verificare il rispetto della quarantena”, spiega Marie Sachot, comandante del PGHM della Corsica. Nella maggior parte dei casi, gli abitanti applicano le regole. Siamo principalmente sui sentieri più popolari per gli escursionisti, ma anche sui sentieri secondari. Se necessario, per raggiungere i siti di accesso difficili, abbiamo un elicottero e un quad “.

 

Marie Sachot, comandante del PGHM della Corsica.

Fonte: France Bleu RCFM