Una petizione per far avvicinare il calcio còrso a quello italiano

Mentre la nazionale italiana si appresta a giocare la “Finalissima” contro l’Argentina, parliamo sempre di calcio. Sappiamo tutti che la Corsica e l’Italia sono molto vicine geograficamente, ma culturalmente si sono allontanate nel corso degli ultimi decenni. Corsica Oggi è uno dei progetti che potrebbe aiutare a riavvicinare l’isola alla Penisola, ma non il solo. Una associazione con base in Italia e membri anche Corsi lancia una petizione, con uno scopo simile: usare il gioco del calcio per unire Corsica e Italia.

Da un mese circa, l’associazione italo-corsa Pasquale Paoli, ha lanciato una petizione che è stata mandata alla Federcalcio francese e alla Federcalcio italiana, facendo la richiesta che le squadre corse possano fare richiesta di partecipare ai campionati italiani, conoscendo la loro vicinanza una dell’altra, possano partecipare ai rispettivi campionati italiani, con un vantaggio anche economico per le società di queste squadre.
Si può firmare da questa pagina e attualmente la petizione è stata firmata da più di 100 persone.

Il Vice Presidente dell’associazione, Gabriele Bini, ha colto l’occasione per complimentarsi con ACAjaccio per la sua promozione in ligue1 e con lo Sporting Club di Bastia per l’ottimo campionato disputato in ligue 2, augurando ad entrambe le squadre il miglior risultato per il prossimo anno.

Speriamo che l’iniziativa raccolga consenso e che qualcosa di concreto si possa organizzare presto perché lo sport unisca due popoli che hanno tanto da costruire insieme.


Foto di StockSnap da Pixabay

About Livia Maria Bartoli

Ha 24 anni ed è studentessa all'Università di Corte al terzo anno di Licenza di Lingue Straniere Inglese-Italiano.

View all posts by Livia Maria Bartoli →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.