Donne Arritte a Erbalunga: “Viulenze contr’à e donne, mai più !”

“Donne Arritte” è stato sotto questo vessillo che è stato organizzato, per la prima volta questo fine settimana a Erbalunga vicino Bastia, un concerto e un incontro-dibattito per combattere la violenza contro le donne.

Una giornata per riflettere e trovare soluzioni alla violenza contro le donne. A Erbalunga (Capo Corso) che si è svolta questa giornata; In 10 anni, in Corsica, 8 donne sono morte a uccise dal loro compagno o ex compagno. Quest’anno, a livello nazionale, è stata superata la cifra di 109 femminicidi. 223.000 donne hanno riferito di abusi fisici, sessuali e psicologici.

Il 21 c’è stato un concerto con molti artisti, il 22 c’è stato un dibattito e le testimonianze di alcune donne alla presenza di Gilles Simeoni, del Prefetto e del Procuratore., oltre la sindaco di Brando, Dominique Ricci.

39/19

Il 39/19, il numero verde istituito da Grenelle des violences faites aux femmes riceve moltissime chiamate. Questo fine settimana, a Erbalunga, “Donne Arrite – Femme Debout” ha organizzato una giornata di libertà di parola. Un evento a cui ha partecipato Ernestine Ronai, membro dell’Alto Consiglio per la parità tra donne e uomini e ideatore del primo osservatorio sulla violenza contro le donne (a Seine-Saint-Denis).

Nel pubblico, le testimonianze hanno anche sottolineato l’inefficienza, a volte, degli attuali sistemi di accoglienza e ascolto delle vittime. Le autorità, le autorità pubbliche, come la Collettività della Corsica, hanno risposto annunciando l’imminente attuazione di nuove misure, tra cui un osservatorio territoriale della violenza contro le donne. La Collettività  ha anche sottolineato che 6 appartamenti sarebbero specificamente dedicati alla cura delle vittime.

 

Gilles Simeoni a Erbalunga

Fonte: France Bleu RCFM e Femmes solidaries Corse