Capo Pertusato: dove la Corsica sfiora la Sardegna

Capo Pertusato è il punto più a sud della Corsica, si trova nel comune di Bonifacio a 5 km a sud del centro abitato e a solo 12 km dalla Sardegna, il Capo si raggiunge anche a piedi con un sentiero di 6 km che si percorre in meno di un’ora.

Capo Pertusato è formato come la parte la parte estrema dell’isola da un piano calcareo e da molte falesie con piccole spiagge di acqua cristallina e bellissime calette.

In questo angolo sud dell’estremo dell’isola la flora è formata da ben cinquanta piante, tra cui limoni, sileni, felci, astragali e arbusti di ginepro fenicio o cedro licio; tra i rettili il rospo discoglosso sardo diffuso in Sardegna, Corsica e Arcipelago Toscano, gechi e anche tartarughe di Hermann.

Nelle acque antistanti il Capo sono visibili delfini tursiopi e negli anfratti si possono trovare anche pipistrelli ferro di cavallo minore.

Vicino al Capo si trova il faro alto 16 metri, inaugurato nel 1844 e automatizzato nel 1985, dipende dall’ufficio dei fari del Ministero dell’ecologia; con la lampada alogena da 1000 W con cui è equipaggiato ed è visibile fino a 25 miglia (26 km) ma purtroppo non è visitabile.

L’etimologia del toponimo Pertusato probabilmente deriva da pertuso, termine antico per definire un pertugio cioè un anfatto quindi in questo caso il toponimo si riferisce ai “pertusi” cioè agli anfratti formati dal mare.

COME RAGGIUNGERE CAPO PERTUSATO

Capo Pertusato si trova a solo 5 km a sud di Bonifacio ed è facilmente raggiungibile dalla città:

  • RD58 (Rue Nicolai) dal centro di Bonifacio fino all’incrocio e svoltare a destra per la RD260 seguendo l’indicazione Pertusato che porta al faro.
  • Percorrere tutta la RD260 fino al faro di Pertusato 
  • Al faro di Pertusato seguite la strada per capo Pertusato 

 

Il faro e capo Pertusato
Capo Pertusato
Il faro di Capo Pertusato con le montagne della Gallura sullo sfondo