Turismo in Corsica coi bambini: oltre a spiaggia e mare, qualche attività in più

Al turista che organizza una vacanza in Corsica coi bambini sorge subito spontanea una domanda: una volta là che cosa gli faccio fare? Sì perché anche se a quasi tutti i bimbi il mare piace, magari non per tutti è così, o magari oltre alla spiaggia è anche divertente e utile per loro provare qualche attività diversa.

E sicuramente farà bene anche agli adulti scoprire che su quest’isola c’è ben più che un bellissimo mare.

Iniziamo col dire che, a pochi passi dal mare… c’è la montagna! Una buona sintesi del paesaggio insulare è infatti l’espressione còrsa “mare è (e) muntagna”.

Le montagne còrse – a differenza per esempio di quelle della vicina Sardegna – sono verdissime, ricoperte da boschi e foreste. Una delle più famose è la foresta di Vizzavona, ma a pochi minuti di auto dalla spiagge di quasi tutte le località, potete raggiungere un bosco che accontenterà chi ama camminare e osservare la natura, e magari offrirà anche sollievo dal caldo.

Per quanto riguarda le attività che possono essere svolte, ecco una breve lista, in località distribuite più o meno su tutta l’isola:

  • A Capulatta: un centro per lo studio e l’allevamento delle tartarughe, con circa 125 specie di testuggini e oltre 2.000 esemplari di tartarughe provenienti da ogni angolo del pianeta. Si trova a Vignola, 17 km a nord-est di Ajaccio. Il sito è in francese ma la parte dedicata al Parco è anche in italiano.
  • Trekking con l’asino in Balagna, la parte nord-occidentale dell’isola.
  • Tarzaning nel parco avventura del Massif de l’Ospedale o nella Valle del Niolo.
  • Visita all‘acquario di Porto o di Bonifacio.
  • Trekking tra Ota e Evisa, con bagno nelle piscine naturali della Gola di Spelunca.
  • Giro tra le botteghe artigiane della Route des Artisans, nell’entroterra di Isola Rossa (Ile Rousse).
  • Laboratori didattici e visite per famiglie al Museo Fesch di Ajaccio (solo durante il periodo scolastico), che ospita la più grande collezione di arte rinascimentale in Francia dopo il Louvre. Per chi non parla il francese, consigliamo di informarsi se siano disponibili laboratori in altre lingue.

Rispetto ad altri luoghi, la Corsica offre forse un po’ meno attività organizzate pensate per i piccoli turisti, ma come vedete basta cercare un po’ e… c’è di che divertirsi.

E per gli adulti, beh… valutate il nostro “approccio un po’ diverso” all’isola e agli isolani, di cui abbiamo scritto in quest’altro articolo.

—-
Fonte: ViaggieBaci.wordpress.org