Ponte del Russulinu, il “Rifugio della Sega”

La valle del Tavignano è una più belle offerte dalle montagne corse : presenta una profonda gola incassata di rocce e molte piscine naturali magnifiche.

Vi proponiamo un percorso attraverso questi splendidi luoghi.

Tempo :  4 ore  per andare al ponte del Russulinu (Rossolino)

5 ore per andare al rifugio della Sega

Una notte in rifugio per la boucles des 2 vallées

Dislivello : 450 metri (716m per la Sega)

 

Percorso : La valle del Tavignano si percorre solo a piedi : all’inizio di Corte, vicino alla cittadella, c’è il cartello con scritto “refuge de la SEGA” (altitudine 1166 metri). Il sentiero è ben curato, con una lieve salita sopra il Tavignano, e penetra nella valle. Pietre bianche e ciuffi di lavanda fiancheggiano il cammino.

 

rifusega1

 

Dopo un’ora di passeggiata, appaiono pini che decorano il sentiero. Quando si arriva davanti ai due castagni, bisogna attraversare un ruscello : il posto perfetto per fermarsi a fare un bel riposo vicino ad una capanna di pietra.

 

russulinurefugesega-cover

 

Dopo una salita rapida si arriva ad un altopiano roccioso che offre una magnifica vista sul fiume. Man mano si vede il fiume riallacciarsi col cammino. Si arriva allora al ponte del Russulino dove si può trovare un bel posto al sole per farsi un bagno indimenticabile nelle magnifiche vasche naturali.

 

rifusega2
Per raggiungere il rifugio, bisogna camminare 5 ore

rifusega3

 

Per dormire al rifugio sarà necessario prenotare sul sito del Parco Naturale Regionale della Corsica www.parc-corse.org o al numero di telefono : 06 10 71 77 26

 

 

Oriane Arrighi

Oriane Arrighi è una studentessa d''italiano all'Università di Corsica. Di origine cortinese, è un'appassionata della sua regione, della sua città ricca di storia, e di trekking.

Avatar

A proposito di Oriane Arrighi

Oriane Arrighi è una studentessa d''italiano all'Università di Corsica. Di origine cortinese, è un'appassionata della sua regione, della sua città ricca di storia, e di trekking.

Vedi tutti gli articoli di Oriane Arrighi →