Una passeggiata “virtuale” nella Città Imperiale: Ajaccio!

Oggi è arrivato il giorno speciale! Oggi sono in viaggio”. La valigia è già pronta e l’ora di andare al porto si avvicina, l’entusiasmo e la volontà di conoscere la città d’Aiaccio si fa sempre più grande. Una mappa e un programma fisso nello zaino e … l’avventura può cominciare!

Arrivata nella città d’Ajaccio detta città imperiale, è l’ora di vestire i panni di turista, in cui dolce vita, dolce farniente e passeggiate sono inevitabili. Eccomi nella Rue Fesch, via tipica e famosa quando si va ad Ajaccio. L’incontro di edifici e colori che mescolano le epoche. Se continueremo, incontreremo il Museo Fesch, situato nel cuore della città. Una tappa importante per gli appassionati d’arte ma anche i curiosi, che potranno scoprire più di 400 capolavori. Bisogna soprattutto notare che questo museo conserva una delle più grandi collezioni di pittori italiani in Francia.


La città d’Aiaccio è un luogo di convivialità, condivisione e cultura, con la sua atmosfera speciale e il suo spirito. Si avvertano queste sensazioni quando si arriva sul mercato presente ogni mattina sulla famosa Place Foch, di fronte al mare e accanto al Municipio. La scelta è vasta, ogni tipo di prodotti locali e turisti di nazionalità diverse, mescolati alla popolazione isolana. Una buona ricetta per ottenere un luogo di incontro e di scambio. Una tappa interessante nella scoperta di questa città!

Ma possiamo evocare Ajaccio senza parlare di Napoleone? Meno male, la casa Bonaparte si trova a qualche passo da questa piazza in una via nascosta, quasi segreta. Allora, passaggio obbligatorio! Per il resto ve lo lascio scoprire.

Però ogni vacanza merita momenti di relax. Ajaccio può offrire anche questo, grazie alle varie spiagge che si trovano nel centro della città. Un vantaggio importante particolarmente durante l’estate, quando il turismo balneario esplode. Questa zona offre un’ampia visione sul golfo della città aiaccina che si estende in tutto su 16 chilometri.

Dopo il bagno nel Mediterraneo, andate a prendere un caffè o un gelato in uno dei tanti bar con vista mare, dopo il quale vi suggerisco un giro al casinò (senz’altro il modo più bello per spendere il resto delle vostre economie!), sopra il quale si trova la grande Place de Gaulle chiamata comunemente “Diamant”, e la famosa statua dedicata a Napoleone e i quattro fratelli. Luogo ideale per i bambini, per passeggiare, scattare delle fotografie e assistere certe volte a eventi.

Del resto, dobbiamo evocare la Cathédrale Notre-Dame-dell’Assomption di fronte al mare e vicina a vicoli apprezzati e chiamati dalla popolazione insulare “la città vecchia”. Viene frequentata per l’atmosfera dei bar la notte e i vari ristoranti come ad esempio, il “20123” che offre un menù corso e un arredamento tipico dei villaggi corsi di qualche anno fa. Un viaggio nel passato!

E per finire direi che il posto imprescindibile è quello delle “Îles sanguinaires”, accessibile col pullman o la macchina. È un luogo ideale per gli appassionati di natura, camminate e di mare. Si può salire vicino alla torre genovese dopo uno sforzo fisico…certo, ma la vista vale la pena. Soprattutto quando il tramonto si fa vedere e mette in evidenza le rocce e il mare di questo luogo splendido.

È già per me il momento di chiudere la valigia e tornare a casa. Una cosa da ricordare: Ajaccio è una città che offre la possibilità di arricchirsi su un piano culturale, di rilassarsi e di divertirsi qualunque sia la vostra aspettativa. Allora tocca a voi, non esitate a venire a visitarla…