Coronavirus: nei monti vicino Corte i gendarmi in pattuglia trovano un ricercato

Di pattuglia per verificare il rispetto delle regole di confinamento relative all’epidemia di coronavirus, i gendarmi del PGHM hanno arrestato un uomo ricercato dal sistema giudiziario per aver fatto irruzione e per entrare. Si era rifugiato nel rifugio a Sega a 1.160 metri d’altezza a Corte.

Mentre attraversavano la montagna in cerca di escursionisti che non rispettavano le regole delal quarantena, i soldati del PGHM scoprirono che la porta del rifugio de la Sega era stata rotta.

Un uomo ricercato

Ispezionando l’interno dei locali, certamente non si aspettavano di completare un’indagine. Tuttavia, hanno scoperto un uomo ricercato dalla giustizia. Si dice che il fuggiasco abbia commesso un furto con scasso nel 2018. Rapidamente arrestato, è stato messo in detenzione e sarà processato a novembre.

I militari continuano a pattugliare la szona. Questa domenica, un escursionista è stato multato nelle vicinanze del rifugio.

[COVID-19]😡🛑Le PGHM de Corse réalise chaque jour des contrôles, pour veiller au bon respect des règles de…

Gepostet von PGHM de Corse am Sonntag, 29. März 2020

Fonte: France 3 Corse Via Stella