Vivere in Corsica – La forza di un sorriso

Tatiana Caramore, con un cognome simile e nascere a Rovigo in Veneto, “la città delle rose” così definita da Ludovico Ariosto, auspica di certo un buon inizio.

Nata il 1 febbraio 1973, Tatiana trascorre un’infanzia felice, ma durante gli anni del liceo linguistico, il padre di cinquantatré anni si ammala e muore improvvisamente, lasciando una figlia quindicenne nel pieno della vita e nel periodo adolescenziale.

Un duro colpo a quell’età, quando se ne va un padre generoso e comprensivo, con il quale lei amava tanto parlare.

Ottenuto il diploma, Tatiana invia il curriculum al Club Med, dove è subito contattata e assunta alla reception in uno dei loro villaggi in Sicilia.

Una scelta comprensibile, quando si deve affrontare un dolore così grande e inaspettato, serve tempo per metabolizzare e hai bisogno di circondarti di bellezza, novità, nuove conoscenze ed esperienze.

Nel frattempo mia madre aveva trovato un compagno, quindi la scelta di partire è stata dettata anche da questo…mi sentivo tranquilla, non l’avrei lasciata sola. Avevo veramente bisogno di cambiare vita…per non pensare.” Dice Tatiana.

Le esperienze negative in qualche modo ci rendono più forti e Tatiana incomincia così a girare il mondo per lavoro.

Italia, Svizzera, Grecia, Marocco, Caraibi…conosce tante persone, vive esperienze uniche e impara perfettamente le lingue, soprattutto il francese.

All’Hotel de Paris a Monaco, si occupa non solo dell’accoglienza ma anche di relazioni pubbliche, d’incentive e di gruppi, organizza meeting di lavoro e cene di gala. Un lavoro impegnativo e molto gratificante.

Proprio mentre lavorava in hotel, incontra Pierric, un bell’uomo dagli occhi verdi e dallo sguardo seducente, di nazionalità francese.

Lui si occupa di condizionatori, quindi ha saputo scaldarla nel modo giusto…

Si fidanzano e vanno a convivere a La Turbie in Costa Azzurra.

Dice Tatiana di quel periodo:

Era difficile incastrare il nostro tempo libero, io lavoravo spesso nei week end, era un continuo rincorrersi”.

Come mai la scelta di andare a vivere proprio in Corsica, tu che hai girato il mondo?

Un’amica francese che possiede una casa a Calvi, mi chiese di accompagnarla per qualche giorno, doveva sistemare delle cose nell’appartamento.”

Era il mese di marzo, quando Tatiana arriva per la prima volta in Corsica.

Ho trovato un tempo splendido, caldo, un cielo dal colore rosa e arancio, mi è bastato vedere Calvi con la sua cittadella per farmi innamorarmi perdutamente dell’isola.”

Quando rientra a La Turbie, racconta a Pierric entusiasta dei giorni trascorsi sull’Isola, a tal punto che lui s’incuriosisce moltissimo e decidono così di concedersi una vacanza nel mese di maggio alla scoperta dell’Ile de Beauté.

E come dice Tatiana: “Qui la magia ha operato…e proviamo l’avventura!”.

Prendono la decisione di lasciare il continente e di iniziare una nuova vita in Corsica.

Lei trova lavoro per una società turistica dove vende biglietti per le escursioni alla “Riserva Naturale della Scandola” e alle “Calanques di Piana”, dove lavorerà per due anni e lui in un’azienda di climatizzatori.

E’ stato facile ambientarsi?

All’inizio, ho conosciuto le colleghe, e ho stretto amicizie per lo più con stranieri: italiani, arabi, portoghesi, poi piano piano ci siamo inseriti. Certo che ti devi saper adattare, con lavori stagionali e non granché retribuiti.”

Cosa ti manca dell’Italia?

Mi manca sicuramente mia madre e gli amici…che perdi di vista ma grazie alla tecnologia, ci si sente e ci si vede spesso. Ovviamente questa è un’isola con i conseguenti problemi di spostamenti verso il continente.”

Quale è il posto dell’Isola che ami di più?

Adoro Bonifacio è la città più spettacolare della Corsica e anche Ajaccio credo che sia una città elegante con un clima mite tutto l’anno…ci vado quando voglio fare shopping.”

Il tuo piatto preferito?

La frittata al Brocciu e menta…da provare!”

Consiglieresti di trasferirsi in Corsica?

E’ da undici anni che vivo qui e lo rifarei, lo consiglio per chi cerca una vita tranquilla, i ritmi sono rallentati, non si conosce la frenesia ed è questo che mi ha molto colpito, non m’interessa diventare ricca, do importanza alla qualità della vita…qui hai tempo per te…Il tempo è prezioso!”

Con quest’ultima frase per niente banale, si capisce come gli eventi della vita influiscano sulle nostre scelte.

Tatiana è un esempio di donna coraggiosa, che nonostante le avversità è diventata una persona positiva e solare che apprezza la vita in tutte le sue forme.

Pierric da tre anni ha aperto un’azienda d’installazione di condizionatori, Tatiana lavora alla reception di un residence a Calvi…ma ha un desiderio: avere un hotel tutto suo.

Nel frattempo ha coronato anche un altro sogno: il 20 marzo 2021 Tatiana e Pierric si sono sposati con rito civile nel comune di Calvi.

Allora… felicitazioni, con l’augurio che tutti i suoi sogni diventino presto realtà!

Non sei còrso ma vivi in Corsica? Contatta fulvia.ottonello @ corsicaoggi.com se vuoi raccontarci la tua storia e vederla pubblicata!