Un libru chi sparghje u piacè : « U basgiu di nasu » di Mariu Muraccioli

VUOI CHE CORSICA OGGI CONTINUI A ESISTERE? SOSTIENICI CON 1,84€/MESE

Dipoi chell’hà spentu à so voce radiofonica Mariu Muraccioli si dà à scrive. E i so dui libri so parcorsi di storia, o piuttostu di storie, ma dicieremu che l’affare hè listessa. In veru giurnalistu, storicu di u cutidianu e di i fatti suciali, Mariu Muraccioli coglie, quì o qualà i frutti succhjosi di certi fatti.

Indè u so primu libru, « Un paese una celebrità » scrittu in corsu, ci face scopre i paesi di l’isula chi portanu à u so fiancu una persunnalità. Qualchi volta cunnisciuta solu da u spaziu paisanu, ma spessu luminata da un’aura naziunale o internaziunale.
U so novu libru hà un titulu chi spicca à nostra curiusità. « Le baiser de Nez » (U basgiu di nasu ), scrittu in frencese. Ghje di sta cronaca basgiarina, chellu ci conta une poche di sturiette pigliate nanta u veru . U basgiu di nasu ghje praticatu da l’omanesi e i maori di Nova Zelanda per salutassi. A prima cumpagnia marittima chi hà apertu è linee di corsica in 1830 «  Gerard et Fils », traspurtava i passageri nanta vapori à rotule. I primi passageri celebri so stati i scrivani Balzac, Merimée o Flaubert. A ragiò di a privazione di picine publiche in corsica in 1968 ? Simpliciamente u mare. U ministru (corsu) Comiti hà sguassatu l’isula di u pianu d’investimentu di e picine, messu in opera per amparà i giovani à nudà, perche quì c’hè u mare.
Mariu Muraccioli ci parla dinò di leonardo Da Vinci creatore di u Curriculum Vitae in 1482, quande lu s’hè sentitu ingliugliatu da ùn esse statu sceltu da u Papa per dipinghje a capella Sistina, ha mandatu à u Duca di Milano una candidatura incu è so mutivazione per mettesi à u so serviziu. U CV ghjera natu ! In fine indè stu libru s’impara che u « bancu di a bontà » ghje un’iniziativa di una centinaia di municipalità taliane chi anu numinatu un « cunsigliere di a bontà ». Un’iniziativa nata da un’associu « Cor e Amor » à Ivrea, chi spende à so energìa per amparà a pratica di a bontà per prumove u benistà. Altra sturietta quella di u u nome di Socrate chi ghje assuciatu à a parolla « Acrasìa ». Più di cinquanta curiusità à scopre incù piacè indè stu libru publicatu da l’edizione AEDIS. Per sti tempi di bughjure n’avemu bisognu.

 


Pierluigi Alessandri

Petru Luigi Alessandri

Giornalista radiofonico di RCFM, si occupa tra l'altro anche della trasmissione Mediterradio, che mette in contatto gli ascoltatori di Corsica, Sardegna, Sicilia, e occasionalmente Malta e altre terre mediterranee. Per Corsica Oggi scrive in lingua corsa o, in traduzione, in italiano.

VUOI CHE CORSICA OGGI CONTINUI A ESISTERE? SOSTIENICI CON 1,84€/MESE

A proposito di Petru Luigi Alessandri

Giornalista radiofonico di RCFM, si occupa tra l'altro anche della trasmissione Mediterradio, che mette in contatto gli ascoltatori di Corsica, Sardegna, Sicilia, e occasionalmente Malta e altre terre mediterranee. Per Corsica Oggi scrive in lingua corsa o, in traduzione, in italiano.

Vedi tutti gli articoli di Petru Luigi Alessandri →