Un atlante sonoro per immortalare il suono delle lingue regionali di Francia

Alcuni ricercatori del CNRS hanno registrato 126 versioni di una delle favole di Esòpo recitate in diverse varianti delle lingue regionali di Francia. Molte di loro sono purtroppo a rischio di scomparsa, e questo «atlante sonoro» sarà uno strumento per proteggere la memoria del patrimonio linguistico. Altrettanti sforzi andrebbero fatti per mantenerlo vivo e trametterlo così alle future generazioni.

L’atlante è stato realizzato da Frédéric Vernier, Philippe Boula de Mareüil e Albert Rilliard, del Laboratorio d’informatica per la Meccanica e le Scienze ingegneristiche (LIMSI) del CNRS.

Potete consultare l’atlante a questo indirizzo.

Per la Corsica sono state indicate tre località, e cliccandole si potrà apprezzare la favola letta nelle tre differenti parlate. Il testo scritto aiuterà ad apprezzare le differenze di lessico e di pronuncia.

Una bella iniziativa che, speriamo, servirà a far conoscere il còrso nel resto dell’esagono come lingua viva e non come un ricordo del passato.


Fonte: Le Figaro