U Cristu Negru

Ind’é u vechju carrughju di Terre-Nova, daretu à u Campanile di l’Assunta Gloriosa a cattedrale di Bastìa, si piatta una chjesuccia, picculu salottu cinquecentescu di u Rococo Tuscanu scritt’à i munumenti storichi naziunali dipoi 1931.
Quì, sottu à l’oru é  l’affreschi, si tene ind’é à so nicchia U Cristu Negru. Bella opera  in ebanu  di u quattrucentu. Ogni 3 maghju, Santa Crò ghje in festa per onorà u santissimu Crucifissu di i Miraculi, U Cristu Negru, patrone in Bastìa di i piscatori.

4

A legenda raconta che ind’é à notte di u 2 à u 3 di maghju di u 1428 à u largu di u molu genuese, dui piscatori di e famiglie Camugli é Giuliani raccoglienu ind’é i so filetti un cristu in legnu. Fù postu ind’é una gruttuccia sottu a citadella, supranendu u vecchju portu di Bastìa. E, ad ogni ritornu di pesca li si uffrìa i primi pesci. In 1543 fù decisu d’edificà nant’à un terrenu appartenendu a à Basilica rumana di San ghjuvanni In lateranu una chjesa per accoglie u Crucifissu di i Miraculi. A storia conta che parecchje volte i piscatori l’avìanu riguaratu in stu locu  induve si truvava digià un picculu  uratoriu in l’onore di A Nunziata.

St’annu cume di solitu, u Cristu Negru ha ricevutu l’omaggiu di a cunfraternita di Santa Croce é di i fedeli bastiacci, ma senza  prucessiò in mare, chi ùn si face che ogni tre anni.  Un’ha mancatu u rinfrescu nantu a piazza  Guasco (U Giardinè) moltu guarnitu di muscatu, fiadò, frappe, canistrelli é torte paisane.

 

—–
Articulu di: Petru Luigi Alessandri – Ritratti: PL Alessandri, Corse-Matin, Torremare.net

About Petru Luigi Alessandri

Giornalista radiofonico di RCFM, si occupa tra l'altro anche della trasmissione Mediterradio, che mette in contatto gli ascoltatori di Corsica, Sardegna, Sicilia, e occasionalmente Malta e altre terre mediterranee. Per Corsica Oggi scrive in lingua corsa o, in traduzione, in italiano.

View all posts by Petru Luigi Alessandri →