Spassimare: un balcone sull’Arcipelago Toscano

Bastia, “città d’arte e di storia”, un gioiello sospeso tra mare e terra. Città fondata dai genovesi nel 1381, capitale antica dell’isola di Corsica e gemellata con la città di Viareggio in Toscana.
U Spassimare è un bellissimo progetto nato nel 2014, rilevato e modificato dalla nuova ammnistrazione di Bastia rappresentata attualmente dal Sindaco Pierre Savelli.

È il progetto dello Studio di Architettura Dietmar Feichtinger, associato agli architetti corsi Buzzo-Spinelli che sono stati selezionati per realizzare una passerella permettendo di aggirare la citadella di Bastia e di raggiungere il lungomare.

Cinque chilometri, un percorso tra mare e monti per permettere ai Bastiesi di circolare in condizioni di sicurezza, a piedi o in bicicletta. Un modo di promuovere lo sviluppo di nuove forme di mobilità.

Un progetto di più di 6 milioni di euro finanziato al 60% dall’UE, al 20% dalla CTC e al 20% dal comune di Bastia.

La prima parte del progetto riguarda l’asse tra la spiaggia dell’Arinella, al sud di Bastia, e la cittadella. Il riassetto del lungomare è quasi completato. Un chilometro e mezzo ideato per i pedoni, le bici e le persone a mobilità ridotta, con zone di riposo e panchine di fronte alle isole dell’arcipelago toscano.

Un sistema di illuminazione LED a risparmio energetico sarà realizzato per assicurare un uso ottimale sia di giorno che di notte in condizioni di totale sicurezza.

 

La seconda parte del progetto “l’Aldilonda” riguarda il tratto che aggirerà la cittadella. L’inizio dei lavori è previsto per il 2018. 450 metri di passerella, 5 metri sopra il mare e una galleria scavata sotto la polveriera per preservare il famoso scoglio dove si incontrano i Bastiacci per fare un tuffo.
Delle porte di sicurezza verranno installate per bloccare l’accesso in caso di forti tempeste.

I concorrenti del 4° Trail urbano di Bastia il 9 dicembre 2017 prenderanno questo bellissimo percorso, 9 km attraverso la meravigliosa città di Bastia.

Questo percorso sarà definitivamente completato entro 3 anni. La consegna del progetto è prevista per il 2020.

Il ripristino di sentieri rurali nella parte superiore della città potrebbe permettere di creare un circuito di 17 km “Spassimare Spassimonti” per scoprire i tesori di questa città autentica e per approfittare delle sue bellezze naturali.


Di: Lucie Gaspari

Lucie Gaspari

Lucie Gaspari di San Fiurenzu in Corsica, prima di tutto isolana e libera, professoressa di musica, nel terzo anno di studi di lingua italiana all'Università di Corte, ma anche mamma di un bel ragazzo di 16 anni. Appassionata di musica tradizionale, di scrittura, di cultura, di natura, di fotografia, di gastronomia, ma soprattutto di tutto ciò che riguarda l'Italia.

Lucie Gaspari

A proposito di Lucie Gaspari

Lucie Gaspari di San Fiurenzu in Corsica, prima di tutto isolana e libera, professoressa di musica, nel terzo anno di studi di lingua italiana all'Università di Corte, ma anche mamma di un bel ragazzo di 16 anni. Appassionata di musica tradizionale, di scrittura, di cultura, di natura, di fotografia, di gastronomia, ma soprattutto di tutto ciò che riguarda l'Italia.

Vedi tutti gli articoli di Lucie Gaspari →