Solo l’Ajaccio pareggia, le altre squadre corse perdono

Ancora uno 0 a 0 per l’ACA che al Timizzolu venerdì passato ha ospitato i continentali del Nancy che prima della partita inseguivano gli aiacciani con tre lunghezze di ritardo. Poteva essere una serata diversa quella di venerdì ad Ajaccio, vincendo i biancorossi avrebbero tenuto il passo con le capoliste Lorient e Lens, ma questo pareggio non fa altro che allontanare la vetta della classifica. A parte il gol annullato per fuorigioco a Cuypers, è nella seconda frazione di gioco che la partita si fa più accesa. Sullo scadere è il portiere di casa Leroy che salva il risultato per ben due volte. Finisce a reti inviolate la partita, un pareggio che sta sicuramente stretto agli ajaccini.

In National il GFCA cade in casa del Villefranche-Beaujolais per 2 a 0 che al contrario del Gazelec compone il quartetto di testa che guida la classifica. Parte subito in salita la partita per i rossoblu che già al 3’ minuto di gioco rimangono in 10 a causa dell’espulsione di Filippi. Al 10’ di gioco i padroni di casa passano in vantaggio con un gol del centrocampista Robinet. Il raddoppio arriva al 67’ con Sergio. Il GFCA finisce la partita in 9 a causa della seconda espulsione del giorno inflitta a Guidi. Il GFCA rimane in zona retrocessione; a solo un punto la zona salvezza. Delle 11 gare giocate fino ad ora, il GFCA è riuscito a far gol solo in 7 circostanze, sicuramente troppo poco in prospettiva per sperare di salvarsi a fine stagione. Attualmente risulta il peggior attacco del girone.

Perde anche il Bastia-Borgo impegnato in casa contro il Red Star per 0 a 1. Gli ospiti passano in vantaggio su un rigore trasformato al 20’ da Chahiri. Nonostante i bastiacci mantengono per tutto il resto della partita la trama del gioco non riusciranno mai ad insaccare la palla, perdendo la possibilità di far punti in casa durante una partita tutto sommato equilibrata e che sicuramente lascia l’amaro in bocca. Il FCBB resta a 13 punti in classifica lasciando andar via gli avversari ma comunque mantenendosi sopra di tre lunghezze rispetto alla zona retrocessione.

Anche lo storico Sporting di Bastia nel gruppo A della National 2 non riesce a portare a casa punti. Impegnati sul campo del Lusitanos, i bianco blu perdono per 2 a 1 lasciando la possibilità ai padroni di casa di prendere fiato in classifica. Lo Sporting resta in seconda posizione a 21 punti ma vede allungarsi di 7 lunghezze il ritardo rispetto ai capolisti di Sedan che si sono imposti sul campo dei terzi in classfifica del Bobigny, che rimangono con un punto di ritardo dallo Sporting.