Settimana della vaccinazione in Corsica: prevenire, proteggere e vaccinare

Dal 24 aprile al 30 aprile è la settimana della vaccinazione. “Questa settimana è un ottimo momento per ricordare i benefici delle vaccinazioni” afferma Corinne Orsoni, responsabile della comunicazione presso ARS, Agenzia Regionale per la Salute della Corsica. “Dopo il tempo della pedagogia, nel 2018, la comunicazione oggi mira a promuovere esplicitamente l’efficacia della vaccinazione, sul tema: la migliore protezione è la vaccinazione”.
Anche l’ARS ha avviato due incontri questo mercoledì 24 aprile al centro commerciale di Bastia Leclerc Grand Sud e venerdì 26 aprile all’Atrium di Ajaccio. Obiettivi: Informare il pubblico dei benefici della vaccinazione, controllare la cartella sanitaria o la vaccinazione e incoraggiarli a farsi vaccinare, se necessario.

La Settimana europea della vaccinazione (SEV) è un’iniziativa dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) dal 2005. Ora si svolge contemporaneamente in più di 200 paesi in tutto il mondo e mira a:

  • ricordare alla popolazione che la vaccinazione è la migliore protezione contro alcune malattie infettive e che è importante essere vaccinati e aggiornare le sue vaccinazioni (vedi calendario 2019 allegato)
  • migliorare la copertura vaccinale sensibilizzando sull’immunizzazione, il pubblico, i professionisti della salute, le autorità pubbliche e i media.

In Francia, la SEV è coordinato a livello nazionale dal Ministero della salute e della sanità pubblica e da Santé publique France e a livello regionale dalle Agenzie Regionali per la Salute (ARS). Molti partner nazionali e regionali sono coinvolti nell’organizzazione e nella promozione di questo evento.

PUNTI CHIAVE
● Il ricorso alle vaccinazioni aumentato nei neonati nati dal 1 ° gennaio 2018 a cui si applica l’estensione della vaccinazione obbligatoria. Per quantificare l’impatto dell’obbligo di vaccinazione, la copertura vaccinale di 7 mesi per i bambini nati tra gennaio e maggio 2018 è stata confrontata con quella dei bambini nati tra gennaio e maggio 2017 per le vaccinazioni contro la pertosse, Haemophilus influenzae. b, epatite B, pneumococco e meningococco C.
In Corsica, i  risultati sono:
• + 31,3 punti di copertura vaccinale per la prima dose del vaccino contro il meningococco C (copertura nel 2018: 77,1%, 2017: 45,7%);
• + 5,4 punti per l’uso del vaccino esavalente, incluso il vaccino per l’epatite B, per i bambini vaccinati contro difterite, tetano e poliomelite (percentuale di utilizzo del 2018: 98,1%, 2017 : 92,7%);
• + 1,5 punti per la copertura vaccinale per la prima dose del vaccino pneumococcico (copertura vaccinale nel 2018: 99,5%, quella del 2017: 97,9%).
● La copertura di immunizzazione aumenta anche per l’HPV tra gli adolescenti nati prima dell’ingresso in legge, con un aumento di 1,3 punti percentuali della copertura della prima dose del vaccino HPV nei bambini di 15 anni nati in 2003 (19,6%) rispetto a quello delle ragazze nate nell’anno precedente (18,3%),
● L’aumento della copertura vaccinale per la prima dose di vaccino contro il meningococco C a 5 mesi di età ha molto probabilmente contribuito al forte calo dell’incidenza dei germi invasivi a livello nazionale. Il declino è particolarmente evidente nei bambini di età inferiore ad un anno.

Calendario vaccinale 2019

Fonte: Corse Net Infos

About Andrea Meloni

Nato a Genova nel 1986, laureato in Scienze Geografiche nel 2013. Ha collaborato nel 2016 e 2017 con la Geo4Map (ex DeAgostini) di Novara, nel 2018 ha scritto alcuni articoli sul Secolo XIX. Insegna dal 2018 Geografia nelle scuole superiori a Genova, è socio dell'Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (AIIG) e abita nell'Appennino Ligure al confine tra Piemonte e Liguria. Ama anche la storia e ama la Corsica dal 2010 e ha visitato due volte l'isola.

View all posts by Andrea Meloni →