San Marino riceve 7500 dosi del vaccino russo Sputnik

San Marino, minuscolo stato indipendente non membro della Ue, di 61 km quadrati e 33.000 abitanti, completamente circondato dal territorio della Repubblica italiana, ha acquistato 7500 dosi del vaccino anticovid russo Sputnik V.

Come mostra un video pubblicato sul sito del giornale italiano Il Resto del Carlino le dosi, caricate su un furgoncino e scortate dalle auto della Gendarmeria, sono arrivate oggi 23 febbraio all’ospedale di Stato di Cailungo. La fornitura è stata consegnata al centro farmaceutico dell’ospedale, dove sarà conservato in attesa dell’utilizzo. Nei prossimi giorni saranno comunicate le date e le modalità per l’avvio della vaccinazione agli assistiti, partendo dai sanitari, che già dai prossimi giorni potranno iniziare a vaccinarsi.

Il numero di dosi, in rapporto alla popolazione, è importante, e permetterò alla Repubblica più antica del mondo di dare una forte accelerata al suo piano vaccinale nazionale. Il vaccino russo invece non è disponibile in Francia, in Italia e negli altri paesi dell’Unione europea, perché non è (finora) stato sottoposto al vaglio dell’AEF, l’agenzia europea del farmaco, e degli enti nazionali omologhi.