Proteste contro il progetto di discarica all’interno del Parco naturale della Corsica

Circa un centinaio di persone sono riunite martedì sera a Ponte Leccia per esprimere la loro opposizione al progetto di discarica a Moltifao, situata vicino ai torrenti Asco e Golo. Si temono gravi rischi per la salute.

“Tutti in sospeso, tutti interessati”, diversi cittadini del centro della Corsica si sono riuniti martedì sera, a Ponte Leccia, per esprimere la loro forte opposizione al progetto di un centro di discarica a Moltifao. Sono stati riuniti sotto lo stendardo del “collettivo di difesa e protezione della natura e dell’ambiente di vita di Canale Caccia, Golo e Rustino”. Condotto dal SYVADEC in connessione con l’Ufficio dell’Ambiente della Corsica, questo progetto della società Socotra BTP è attualmente in fase di studio e sarà situato sul sito dell’ex cava di Moltifao in località Vaccaje, alla confluenza di tre torrenti (Tartagino, Asco e Golo), che solleva timori di potenziali rischi per la salute e l’ambiente. Per Catherine Cognetti-Turchini, consulente territoriale del gruppo ” Andà per dumane “un tale progetto sarebbe dannoso per la micro-regione” È il futuro dei nostri territori, lo sviluppo tanto atteso dei nostri territori che è ostacolato dalla realizzazione di un tale progetto “.

La dottoressa Véronique Mari, capo del dipartimento di medicina polivalente interna dell’ospedale di Bastia e residente a Moltifao, mette in guardia dal pericolo per la salute di questo tipo di infrastruttura.

I residenti sono anche ansiosi e arrabbiati, come Christophe Maître, residente a Moltifao “La cava è a meno di cento metri da un torrente dove ci sono bacini che sono a valle. Abbiamo ancora nove villaggi che prelevano acquada questi bacini e quindi c’è un grande rischio di inquinamento. Questo è per l’acqua, in seguito, in termini di odori sarà un disastro, perché i venti dominanti che scendono dall’Asco, del Tartagino genererà enormi problemi di odore su Ponte Leccia “.

Il collettivo per la protezione della natura e dell’ambiente di vita di Canale Caccia, Golo e Rustino per protesta ha bloccato il traffico a Ponte Leccia .

Contro il progetto della discarica anche Core in Fronte e il collettivo Non aux enfouissements des déchets à Moltifao.

La cava di Moltifao
Il progetto della discarica a Moltifao

Fonte: France Bleu RCFM