Oggi l’isola di Bougainville vota per l’indipendenza dalla Papua-Nuova Guinea

Oggi l’isola di Bougainville in Papua-Nuova Guinea vota per l’indipendenza, scopriamo quest’isola dell‘Oceania e come si è arrivati a questo referendum.

L’isola si trova dell’arcipelago delle isole Salomone ma fa parte della Papua-Nuova Guinea, è stata scoperta nel 1768 dal navigatore francese Louis Antoine, conte di Bougainville, nel 1889 venne occupata dai tedeschi ed entrò a far parte della colonia della Nuova Guinea tedesca.

Con la Prima Guerra Mondiale l’isola venne occupata dalle forze australiane nel 1914 e nel 1920 entrò a far parte del Territorio della Nuova Guinea sotto amministrazione australiana.

Nel 1942 l’isola venne occupata dai giapponesi fino al 1945 quando fu occupata dagli alleati e ritornò sotto amministrazione australiana e nel 1949 entrò a far parte del Territorio della Papua Nuova Guinea fino all’indipendenza nel 1975 quando l’isola entrò a far parte del nuovo stato della Papua-Nuova Guinea.

Dal 1988 al 1998 nell’isola ci fu una guerra civile tra il governo della Papua-Nuova Guinea appoggiato dall’Australia e la guerriglia  degli indipendentisti del Bougainville Revolutionary Army (BRA)  appoggiato dalle Isole Salomone, il conflitto fu molto sanguinoso e costò la vita a 15.000 abitanti dell’isola.

John Momis, l’attuale presidente della Regione autonoma di Bougainville in carica dal 2010 del New Bougainville Party (NBP).

Nel 2000 ci fu un accordo di pace tra il governo del Papua-Nuova Guinea e i guerriglieri, poi all’isola nel 2002 venne data più autonomia e divenne una regione autonoma.

L’isola ha circa 235.000 abitanti ed è grande 9.318 km² (poco più grande della Corsica), la popolazione è in maggioranza cristiana cattolica e oltre all’inglese parla due varianti delle  Lingue papuasiche, parlate soprattutto nell’isola di Papua. L’economia e costituita dall’agricoltura, acquacoltura e dalle miniere di rame, in maggioranza di compagnie australiane.

Fino alla guerra civile il capoluogo era Arawa, oggi è Buka che ha circa 8.000 abitanti nella vicina isola omonima che fa comunque parte della regione autonoma di Bougainville.