Numero limitato di frodi alle carte di credito in Corsica

Mentre gli acquisti online sono cresciuti esponenzialmente negli ultimi anni, gli utenti hanno paura di visitare inavvertitamente un sito fraudolento o hanno paura di “hackerare” la loro carta di credito. Le precauzioni sono quindi numerose per aggirare le trappole. Verifica del sito, pagamento sicuro. Alcune organizzazioni bancarie hanno persino creato orologi per contattare, in qualsiasi movimento sospetto, il titolare dell’organismo di certificazione e garantire che non vi siano anomalie. Un sistema per la prova meno operativa, crittografata.

Nel 2017, delle transazioni totali effettuate, circa 27.575 miliardi di euro, la frode ha pesato 744 milioni di euro. Entrambi i mezzi di pagamento, assegni e carta di credito, inclusi.

Mentre le truffe per carta di credito sono leggermente diminuite, le truffe stanno tornando in auge. Secondo la relazione annuale dell’osservatorio sulla sicurezza dei mezzi di pagamento, l’assegno “è l’unico mezzo di pagamento per conoscere un aumento degli importi defraudati”. Le loro somme hanno raggiunto 296 milioni di euro, il che rappresenta un aumento del 9%. Mentre questo quarto mezzo di pagamento inizia a essere falsificato dai ladri, il primo mezzo di pagamento in Francia diventerebbe più sicuro.

La frode per carta di credito è in effetti diminuita. Secondo i dati della Banque de France, in percentuale, sarebbe scivolato dallo 0,161% nel 2016 allo 0,054% nel 2017 sulle transazioni totali. Per informazione, il volume complessivo nel 2017 ha rappresentato 361 milioni di euro.

63 falsificazioni di carte di credito nel 2018

Analizzando le cifre regionali, è chiaro che il numero totale di truffe e violazioni è aumentato. Da 1.057 nel 2017, hanno raggiunto 1.251 nel 2018. Le truffe alle carte di credito hanno rappresentato 26 truffe a carte di credito nel 2017 per salire a 63 nel 2018.

D’altra parte, le frodi o le falsificazioni di assegni rubati sono diminuite significativamente da un anno all’altro. C’erano 366 nel 2017 a 198 nel 2018. Si noti che su questi fatti, 143 riguardano solo la Corsica del Sud.

Come promemoria, al fine di combattere le frodi bancarie, il centro di lotta contro i crimini digitali (C3N) della gendarmeria nazionale ha istituito un nuovo dispositivo che consente alle vittime di frode la carta di credito di denunciare frodi fraudolente online erano vittime. Il suo nome: Perceval.

Fonte: Corse Matin