Mistero intorno al boato avvertito in Corsica e Toscana. Non è un terremoto, ma un meteorite o un aereo?

By Redazione Giu 21, 2024 #natura
Immagine: pixabay.com

Ieri 20 giugno, intorno alle 16.30, si sono moltiplicati i messaggi e le chiamate tra residenti nel nord-est della Corsica. Anche sui social network sono apparsi centinaia di post in cui si chiedeva se anche altri avessero avvertito un forte boato e una scossa. Nel Capo Corso, a Bastia e in alcune zone della pianura orientale, molti hanno pensato a un terremoto. Un evento raro in Corsica, e per questo ancora più impressionante.

L’ipotesi sismica si è diffusa per diverse ore, come ha riferito il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. Anche l’arcipelago toscano e parte della terraferma sono stati colpiti dallo stesso fenomeno, per cui le autorità italiane hanno reagito rapidamente e stanno cercando di dare una spiegazione. Tuttavia, l’ipotesi di un terremoto è stata esclusa sia dal “Bureau de Recherches Géologiques et Minières de Corse” (Ufficio di Ricerche Geologiche e Minerarie della Corsica), che sostiene che il sismografo non ha registrato nulla, sia dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, che ha formalmente respinto l’ipotesi di un evento sismico.

Tuttavia, è stata subito presa in considerazione una nuova possibilità, ovvero la possibile caduta di un meteorite. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha dichiarato che “l’ipotesi dell’ingresso di un meteorite nell’atmosfera sembra la più probabile e corrisponde ai dati registrati” (AFP), tenendo conto che l’elemento che ha causato la scossa avrebbe viaggiato a una velocità di 600km/s.

Infine, un’altra ipotesi riguarda uno o più aerei supersonici che volano a bassissima quota. Un articolo del Corriere Fiorentino parla di questa possibilità, ma sottolinea che al momento non è stato confermato nulla:

Quando un caccia militare viaggia ad altissima velocità, la rottura del muro del suono provoca infatti un rumore fortissimo, con altrettante vibrazioni a terra. L’ipotesi è rafforzata dal fatto che l’evento è stato avvertito in una lunga fascia di territorio (si parla dalla Versilia al Grossetano, ma al momento ha diretta conferma almeno da Rosignano Marittimo a Follonica), probabilmente coincidente con il percorso compiuto dall’aereo misterioso.

Tuttavia, l’Aeronautica militare italiana ha dichiarato di non essere coinvolta in alcun modo in questo fenomeno, il cui mistero rimane irrisolto.

Fonte : AFP via France 3 Corse, Corriere Fiorentino

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *