A Malta una tessera unisce servizio pubblico di terra e di mare

Il ministro dei trasporti di Malta Ian Borg ha annunciato nelle scorse ore che la Tallinja card, utilizzata per pagare gli autobus in tutta l’isola, ora sarà valida anche per i trasporti in traghetto, da e per Valletta, mettendo in essere un’unione tra i servizi di trasporto via terra e via mare attraverso l’utilizzo della tessera per il servizio pubblico.

La Tallinja servirà per le tratte Valletta-Tre Città e Valletta-Sliema, ma il Ministero sta valutando altre possibili destinazioni, sempre a partire dalla capitale. Per i possessori della carta viene assicurato un risparmio di 20 centesimi a viaggio rispetto al prezzo del biglietto singolo: un beneficio che si spera rappresenti un incentivo per ridurre l’utilizzo dell’auto.

In occasione dell’annuncio il Ministro ha fornito anche alcune statistiche. Soltanto nel 2016 circa un milione di passeggeri hanno usufruito del servizio di traghetti, mentre nei primi sei mesi di quest’anno i passeggeri sono già arrivati a quota 600.000.

Un modello interessante di trasporto integrato che potrebbe diventare in futuro un esempio da seguire.


Fonte: Corriere di Malta