L’Italia ospite d’onore alla ventesima edizione dei Rencontres Musicales de Méditerranée

I Rencontres Musicales de Méditerranée ritorneranno in tutta la Corsica dal 5 al 10 novembre. Da Bastia ad Ajaccio passando per Corte, Folelli, Cargese, Oletta e Bonifacio 150 musicisti del Mediterraneo attraverseranno l’isola per offrirvi più di 30 concerti.

L’evento, che celebra quest’anno il suo ventesimo  anniversario, è stato presentato questo mercoledì al Teatro di Bastia dal nuovo presidente e direttore artistico di Les Rencontres, Georges De Zerbi, che ha iniziato la conferenza di presentazione con la memoria emotiva dell’ex presidente. Guy Dongradi, morto lo scorso gennaio, e Petru Mari, scomparso domenica scorsa.

Con il sindaco Pierre Savelli e Mattea Lacave consigliere alla cultura della città di Bastia, partner di questa settimana musicale Georges De Zerbi ha ringraziato la Colletività della Corsica, le città di Bastia e Ajaccio, i comuni Bonifacio, Calenzana, Cargese, Cervione, Folelli, Oletta, Sisco e altri partner privati ​​e settanta volontari dell’associazione degli strumenti musicali Mediterranean Youth ogni anno rendono possibile questa festa.

“20 anni di incontri musicali, venti anni di scambi culturali, 150 musicisti, 30 concerti …” si tratta di cifre che parlano per il nuovo presidente, che ha ricordato che il titolo di “Rencontres Musicales de Méditerranée“, dato 20 anni fa dal suo fondatore, Guy Dongradi non è un caso. “Si tratta di una scelta deliberata per marcare il fatto che i musicisti dalle sponde del Mediterraneo, si riuniscono, vivere e lavorare insieme, offrendo i concerti pubblici contrassegnati dalla ricchezza della programmazione, la qualità dell’interpretazione e un’atmosfera di calda amicizia. ”

Organizzati oggi attorno al loro nuovo presidente, Georges de Zerbi, i Rencontres offrono ancora concerti gratuiti per le scuole e concerti per il pubblico in tutta la Corsica.
La loro fama è ben consolidata. Sono apprezzati per la loro qualità artistica e per l’atmosfera di semplicità, amicizia e dialogo che regna.

L’Italia ospite d’onore


La Francia, l’Italia, la Spagna, il Principato di Monaco, la Tunisia, il Marocco, l’Egitto, Malta, la Grecia e gruppi e artisti corsi sono presenti nei Rencontres (Albinu, A Riuccata, Conservatoire di Corsica, Ema Diese, Armand Paoli, Scola in Festa, Vitalba, Voce Ventu, Vogulera)
Quest’anno 7 novembre ci sarà un evento in rue Napoleon a Bastia.
In occasione del concerto finale, l’Orchestre des Rencontres, guidata dal grande conduttore italiano Alessandro Bombonati, accompagnerà Maï Pesce per offrire al pubblico del Teatro comunale di Bastia “Mare Mediterraniu”, in omaggio al presidente Guy Dongradi e “Corsica “, una creazione originale appositamente composto per la ventesima edizione degli incontri.
Il programma è consultabile a questo link.

Fonte: Corse Net Infos

,