L’insegnamento immersivo in lingua corsa inizierà a Biguglia e Bastia con la Scola Corsa

L’assemblea generale annuale della rete Eskolim che riunisce tutte le scuole associative di insegnamento immersivo nella lingua regionale, ovvero i delegati delle scuole Diwan (Bretagna), Ikastola (lingua basca), La Bressola (lingua catalana), Calendreta (lingua occitana) e ABCM-Zweisprachigkeit (tedesco e dialetti tedeschi dell’Alsazia-Lorena) si è svolta sabato 27 marzo presso il municipio di Biguglia. Dopo i saluti di François Alfonsi, eurodeputato, il sindaco di Biguglia e Ghjassepu Turchini, presidente di Scola Corsa, l’evento è stato segnato dall’ingresso della Corsica nella rete. Questa adesione ad ESKOLIM si concretizzerà con l’apertura al prossimo anno scolastico o al più tardi con l’apertura delle scuole a Biguglia e Bastia. Ghjiseppu Turchini, presidente di Scola Corsa spiega in lingua corsa come ciò si concretizzerà.

Cinque scuole immersive (presto un sesta con la Corsica), 15.000 studenti, 200 istituti, 600 insegnanti e 50 anni di esistenza: la rete Eskolim, fondata nel 2009, che contribuisce all’occupazione di 1.500 dipendenti e che ha anche creato un centro di formazione comune a le cinque reti di educazione associativa immersiva che hanno anche tenuto – la sua assemblea generale sull’isola si è riunita in Corsica.

In questa occasione una ventina di rappresentanti – bretoni, baschi, catalani, occitani, alsaziani, tra cui il presidente di Eskolim, anche presidente di Diwan, Stéphanie Stoll – erano presenti questo sabato mattina a Biguglia dove l’Associazione Scola Corsa, presieduta da Ghjiseppu Turchini, che intende sviluppare un’educazione associativa immersiva nella lingua corsa, dopo aver presentato domanda di adesione alla rete Eskolim, che è stata accettata, ha annunciato l’imminente apertura di due scuole di questo tipo a Biguglia e Bastia.

In precedenza, tutti i rappresentanti della rete, riuniti attorno a François Alfonsi, eurodeputato; Jean-Charles Giabiconi, sindaco di Biguglia e Lisandru De Zerbi, vicesindaco di Bastia, hanno espresso la loro convinzione e soddisfazione nel vedere la rete Eskolim espandersi in questo modo.

Fonte: Corse Net Infos