La scomparsa dell’ex Front National di Marie Le Pen in Corsica dopo le elezioni territoriali di dicembre

Uno dei temi che tocca anche la politica isolana è l’immigrazione e il partito Rassemblement National (RN) ex Front National (FN) ha fatto sempre campagne elettorali basate soprattutto su questo tema sia a livello locale che nazionale, una decina di giorni fa era previsto un incontro ad Ajaccio nella sede del Rassemblement Bleu Marine (la sezione regionale del partito) ma nel giorno e all’ora annunciati, nessun attivista, nessun funzionario era presente l’incontro non ebbe luogo.

Con il partito in piena ristrutturazione, le lotte raduni nazionali per mobilitarsi, dopo il fallimento delle elezioni legislative, dopo essere uscito dall’Assemblea della Corsica nelle ultime elezioni territoriali con il candidato Charles Giacomi (passando a livello locale dal  9,09% al 3,28%) perdendo i quattro eletti e dopo che l’ex candidato Cristophe Canioni ha abbandonato anche il partito, il RN ex FN sembra attraversare una vera crisi a livello regionale.

C’è un pilota sull’aereo?

“Il numero che hai composto non è più assegnato”, il telefono di Francis Nadizi, l’ultimo segretario regionale conosciuto del Fronte Nazionale in Corsica, non risponde più. In effetti, l’uomo ha lasciato il lavoro per mesi. Ora vive nel continente e spiega che non è un membro del Rassemblement National.

Il RN non ha più un leader ufficiale, la transizione è assicurata da Michel Leca, quest’ultimo, in attesa delle istruzioni di Parigi, non ha voluto parlare ma riconosce che l’attività del movimento è ridotta, soprattutto a causa dell’assenza di imminenti elezioni locali. Charles Giacomi, ultimo capo della lista regionale, spera che il RN si riorganizzerà rapidamente, ma in realtà il movimento è fermo e i suoi attivisti disertano. Secondo un ex membro, il loro numero è stato diviso per cinque in tre anni, da circa 500 ai cento di oggi. Senza attivisti, difficile occupare e prendere terreno, ancor più da costituire liste per le elezioni, il FN inoltre non poteva più finanziarsi per mancanza di contributi.

Dalla FN al RN, ufficialmente solo una lettera è cambiata, ma nell’isola gli ex simpatizzanti denunciano una profonda mutazione, discorsi vuoti e nessun leader che hanno portato alla scomparsa dalla scena politica del FN.

Ad oggi risulta come delegato dipartimentale per Corsica del Sud e per l’Alta Corsica Marie-Xavière Filippi, ex consigliera per il biennio 2015-2017 all’Assemblea della Corsica, ma come già detto i problemi rimangono e il rischio di una scomparsa definitiva dalla politica isolana è molto vicino.

Marine Le Pen ad Ajaccio con il suo candidato sindaco José Risticoni nel novembre 2013

 

Fonte: France Bleu RCFM