L’esecutivo della Corsica è favorevole a un rinvio dell’anno scolastico a settembre

Il Consiglio esecutivo della Corsica, che si è riunito martedì, ha votato per un rinvio dell’inizio dell’anno scolastico a settembre, in quanto la Collettività della Corsica è proprietaria di edifici delle scuole di secondo grado.

La maggioranza territoriale ha anche incontrato i sindaci, che hanno giurisdizione sulle scuole di primo grado.

Le condizioni sanitarie non sono soddisfacenti, quindi questo la riapertura potar essere fatta solo in condizioni accettabili.

Questa decisione è stata presa dopo un’ampia consultazione con tutte le parti interessate, le associazioni dei genitori, i sindacati degli insegnanti, gli agenti e i responsabili delle scuole.

L’esecutivo ha portato la sua posizione domani all’Assemblea della Corsica, contestualmente alla creazione di una commissione per preparare l’inizio del nuovo anno scolastico a settembre.

Infine, per prendere questa decisione di rinvio, l’esecutivo si è basato su casi studio in Europa. La Corsica deve anche inventare il suo modello, adattato al suo territorio.

 

Fonte: Alta Frequenza