Le lettere pastorali del vescovo di Ajaccio Casanelli d’Istria: una preziosa testimonianza sulla lingua italiana in Corsica nel XIX secolo

Il vescovo Saverio Sante Casanelli d’Istria (1794-1869) nacque nel paese di Vico in Corsica del Sud, dopo gli studi religiosi a Roma nel 1833 venne nominato vescovo di Ajaccio. Monsignor Casanelli d’Istria si è distinto nella storia corsa per essere stato il primo a fermare una vendetta a Vico, nella piazza del suo paese natale è stata eretta nel 1887 una statua scolpita dallo scultore parigino Vital-DubrayCasanelli d’Istria durante il suo apostolato continuò ad utilizzare la lingua italiana, nonostante fosse stata vietata nel 1859. E di questo bisogna prenderne atto, dato che fu l’ultimo ad utilizzarla ufficialmente in ambito ecclesiastico.

 

Lettera_pastorale_di_monsignor_vescovo_d
Lettera_pastorale_di_monsignor_vescovo_d (1)

Fonte: Wikipedia

Andrea Meloni

Di origini sarde e calabresi ma genovese di nascita, laureato in scienze geografiche presso l'Università di Genova nel 2013 e socio della sezione Liguria dell'AIIG (associazione Italiana insegnanti di geografia), risiede nell'Appennino Ligure in val Borbera, una valle piemontese ma da sempre legata alla confinante Liguria e da agosto 2015 è redattore di Corsica Oggi. Collabora da marzo 2016 con la società cartografica geo4map di Novara, nata da una costola di DeAgostini e da giugno 2017 con il quotidiano genovese Il Secolo XIX. Adora viaggiare ed è innamorato della Corsica.

Avatar

A proposito di Andrea Meloni

Di origini sarde e calabresi ma genovese di nascita, laureato in scienze geografiche presso l'Università di Genova nel 2013 e socio della sezione Liguria dell'AIIG (associazione Italiana insegnanti di geografia), risiede nell'Appennino Ligure in val Borbera, una valle piemontese ma da sempre legata alla confinante Liguria e da agosto 2015 è redattore di Corsica Oggi. Collabora da marzo 2016 con la società cartografica geo4map di Novara, nata da una costola di DeAgostini e da giugno 2017 con il quotidiano genovese Il Secolo XIX. Adora viaggiare ed è innamorato della Corsica.

Vedi tutti gli articoli di Andrea Meloni →