L’associazione Guardia Corsa Papale condanna i genocidi di cristiani

L’associazione Guardia Corsa Papale persegue una missione d’informazione nell’isola, per informare la popolazione sulla storia del corpo di guardie papali provenienti dall’isola, ancora più antico del corpo delle Guardie Svizzere. Oggi, domenica di Pasqua, nel contesto della Fiera di Castagniccia, l’associazione raccolta attorno al suo presidente Iviu Pasquali ha tenuto una conferenza. Non solo per diffondere i propri messaggi, ma anche per condannare i recenti genocidi dei cristiani d’Oriente e d’Africa.

Nonostante freddo e pioggia, il pubblico era numeroso e desideroso d’informarsi su questa magnifica storia e sugli obiettivi dell’associazione.
Le varie conferenze e la partecipazione dei membri dell’associazione a numerosi eventi associativi e religiosi hanno contribuito a far conoscere e preparare le importanti festività previste per l’anno 2015 a Roma e a Bastia.
Il presidente ha colto l’occasione dell’evento di oggi per leggere un comunicato in lingua còrsa, in cui l’associazione ha confermato la propria fedeltà alla Chiesa di Roma e condannato il genocidio dei cristiani d’Oriente e d’Africa, rammaricandosi per il silenzio delle autorità politich di fronte a questi fatti. E ha chiamato i corsi e cristiani di Corsica a difendere la propria storia e le proprie radici giudaico-cristiane.

———
Fonte: CorseNetInfos.fr