La procura antiterrorismo di Parigi indaga sull’incendio di una seconda casa a Conca

La sezione antiterrorismo della procura di Parigi ha sequestrato martedì l’inchiesta inizialmente aperta sull’isola dopo un incendio per una seconda casa a Conca.

Questa seconda casa non occupata appartenente ad un francese continentale è stata scoperta lo scorso venerdì bruciata con l’iscrizione “la terra corsa ai corsi”. La sezione antiterrorista dell’ufficio del procuratore di Parigi ha sequestrato martedì l’inchiesta inizialmente aperta sull’isola, ha detto il procuratore della Repubblica di Ajaccio Eric Bouillard.

Dall’inizio di marzo, diverse esplosioni o tentate distruzioni hanno preso di mira seconde case sull’isola. La sezione antiterrorismo dell’ufficio del procuratore di Parigi ha richiesto diverse indagini, tra cui quella sulla scoperta, il primo aprile, di due cariche esplosive, che non sono esplose, davanti a un tesoro e alla Direzione dipartimentale delle finanze pubbliche a Bastia, tre giorni prima della visita di Emmanuel Macron in Corsica.

Aveva anche indagato sull’esplosione di una casa secondaria su un Sagone continentale a fine marzo e esplosioni in sei seconde case avvenute nella notte tra il 9 e il 10 marzo.

Fonte: Le Figaro  e Corse Matin