Indipendentisti contro l’appalto a Corsica Linea del trasporto di soldati OTAN

La compagnia di navigazione Corsica Linea ha ottenuto un appalto pubblico per il trasporto di truppe militari francesi nell’ambito di un esercizitazioni organizzate dall’OTAN (NATO) in Norvegia.

Lontano dalla solita tratta Corsica-Marsiglia, la compagnia di navigazione Corsica Linea ha appena vinto una gara d’appalto per trasportare truppe dall’esercito francese, come parte delle esercitazioni “Trident Juncture 2018” organizzato dalla NATO. che si svolgeranno in Norvegia a novembre.

Secondo le nostre informazioni, la compagnia di navigazione corsa ha messo a disposizione l’ultimo arrivato della sua flotta, la “Vizzavona” per trasportare 800 militari, equipaggiamenti e veicoli.

La nave ha lasciato Marsiglia l’8 ottobre per raggiungere il porto di La Rochelle dove imbarcherà le truppe francesi. Il 17 ottobre, si è diretta verso Fredrikstad, nel sud-est della Norvegia a 100 km da Oslo, dove il suo arrivo è previsto per il 20.

La Vizzavona rimarrà un mese nel porto norvegese prima di partire alla fine di novembre con le truppe francesi, per un ritorno a Marsiglia il 25 novembre.

L’aggiudicazione di questo contratto è soggetta a sorveglianza speciale da parte delle autorità. Un anno fa, il sindacato indipendentista STC Marin di Corsica Linea ha messo in guardia la direzione sull’utilizzo della flotta per tali missioni.

Il sindacato ha reagito al trasporto di agenti di polizia della Guardia Civil spagnola dalla compagnia italiana Moby Lines, durante la crisi catalana nell’ottobre 2017.

Oggi il discorso è ancora tranquillo. “Non è certamente con la nostra benedizione, perché il militarismo non fa parte di noi”, ha commentato Alain Mosconi del sindacato indipendentista STC Marin. “Ma le cose non sono comparabili (…) c’è un via libera, un’operazione commerciale.”

“Se non vogliamo la NATO, posso comprenderlo, me stesso, che mi pone un problema filosoficamente, ma poi è necessario che queste persone finiscano e chiedano la chiusura immediata della base aerea di Solenzara, che non è altro che il braccio armato della NATO nel Mediterraneo “.

Il movimento indipendentista Core In Fronte ha denunciato su Twitter una “ricerca del profitto” da parte di Corsica Linea.

“Il ruolo di una compagnia marittima delegata [del trasporto pubblico] è quello di servire gli interessi collettivi ed economici della Corsica, non nella ricerca di un particolare profitto esterno, diversi milioni di euro, solo per i suoi dirigenti”, denuncia il comunicato stampa

Il movimento Core in Fronte ha interpellato il presidente dell’Esecutivo Gilles Simeoni e la presidentessa dell’ufficio dei trasporti della Collettività, Vanina Borromei per chiedere ulteriori chiarimenti riguardo questo appalto pubblico.

Qui tutti i dati tecnici della Vizzavona sul sito di Corsica Linea.

Fonte: France 3 Corse Via Stella