In Corsica cresce il settore nautico e marittimo, le aziende assumono

Tra il 2008 e il 2017, il numero di occupati nel settore della nautica e marittimo è raddoppiato. Quali sono i profili più richiesti? « Globallmente, prima di tutto, manutentori con competenze diversificate: elettrico, meccanico, assemblaggio. Ora comincia ad esserci anche richiesta di figure commerciali. E questo è un segno incoraggiante », dice Stéphane Clemot, che ha come compito proprio lo sviluppo della filiera nautica isolana.

Oggi la Corsica conta 540 imprese nel settore nautico, che è in piena crescita ma ancora poco noto. Ieri al pôle emploi dell’Isola Rossa il capo missione Clemot ha presentato le aziende e le figure della filiera.

A tera o in mare, per commercio o piacere, i mestieri sono vari.

In Corsica si lavora per offrire agli allievi una formazione d’eccellenza in questo settore, con un Bac professionale in manutenzione nautica, di tre anni. Ma questo corso, al liceo balagnino, è finora l’unico di questo tipo in tutta l’isola. Il liceo, vista la grande richiesta per le professioni legate al mare, sta pensando di aprire corsi professionalizzanti pensati per gli adulti.

Il mare per un’isola è la prima risorsa disponibile, e può rappresentare, in modi nuovi e diversi, una grande occasione di sviluppo.


Fonte: FR3 corse viastella