Il presidente italiano al cinquecentenario di Leonardo ribadisce amicizia tra Francia e Italia

Il presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, in visita ufficiale in Francia, oggi si è recato al castello di Amboise, sulla Loira, dove è stato accolto dal capo dello Stato, Emmanuel Macron, in occasione delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci.

Mattarella e la figlia Laura, con Macron e la moglie Brigitte, sono entrati nella cappella dove c’è la tomba di Leonardo da Vinci per un omaggio alle spoglie del genio italiano morto ad Amboise 500 anni fa. I presidenti Emmanuel Macron e Sergio Mattarella, dopo la visita al castello di Amboise, sono arrivati al castello di Clos Lucé, la casa di Leonardo da Vinci, per una visita ai luoghi in cui visse negli ultimi tre anni della sua vita.

“Se abbiamo fatto la pace tra Italia e Francia? Non ce n’è bisogno, i legami sono talmente forti, storicamente profondi che non ce n’era bisogno“, ha detto il presidente della Repubblica rispondendo a una domanda dei giornalisti dopo la visita alla casa di Leonardo al fianco di Macron.

“Il legame tra i nostri due Paesi e i nostri cittadini è indistruttibile. E’ molto più forte e più profondo di quanto non lo sia tra noi al nostro livello”, ha aggiunto Macron.