Il Festival del Cinema Italiano di Bastia si svolgerà dal 5 al 12 febbraio 2022

VUOI CHE CORSICA OGGI CONTINUI A ESISTERE? SOSTIENICI CON 1,84€/MESE

Còrsi amanti del cinema, amanti dell’Italia, potete sorridere. Dopo una lunga attesa fatta di riflessioni intorno alle ovvie questioni di condizioni sanitarie per poterlo organizzare, il Festival del Cinema Italiano di Bastia conferma la sua trentaquattresima edizione.

Il Festival del Cinema Italiano di Bastia si svolgerà dal 5 al 12 febbraio. Il programma, svelato dal presidente dell’evento Jean-Baptiste Croce, promette una bella dosa di emozioni per soddisfare ogni gusto, ogni sensibilità verso questo cinema ineguagliabile. 24 filmi vanno ad essere proposti durante il festival, tra cui 20 sono inediti in Francia.

Sulla pagina Facebook del festival, tra poco si potranno scoprire i trailer di questi filmi realizzati da Mario Martone, Pupi Avati, Leonardo di Costanzo, Sergio Castellitto, Emma Dante, Giulio Base o ancora Gianni Amelio, ci informa un articolo di Corse-Matin pubblicato ieri. Anche Carlo Verdone e Riccardo Milani prenderanno parte in questo grande momento di ravvicinamento tra Corsica e Italia. “In questo periodo ansiogeno dove questi maledetti virus ci rovinano la vita da due anni, abbiamo voluto che il pubblico di Bastia si divertisse per dimenticare problemi e fastidi della vita quotidiana. Con la coordinatrice generale siciliana Lidia Morfini, il nostro scopo è di valorizzare la cultura italiana, così vicina a noi. Questa attraente parentesi nel cuore dell’inverno ci permette di volgere uno sguardo verso l’esterno, ciò che è sempre gratificante” ha dichiarato Jean-Baptiste Croce.

Grande momento di scoperta cinematografica, Il Festival del Cinema Italiano di Bastia rimane comunque una competizione per alcuni dei film. Dodici sono in concorso e saranno proiettati preso il Teatro di Bastia ogni giorno alle 19 e le 21 ore, ovviamente in loro versione originale (sottotitolate in francese). Poi l’indomani si potrà scoprire questi film nei cinema Le Studio (Bastia) e U Paradisu (Furiani). Le giurie del Gran Premio 2022 vengono presiedute quest’anno da Eric Fraticelli, attore, realizzatore e grande umorista, conosciuto in Corsica e oltre come “Pido” dell’ex-duo esilarante “Tzek e Pido”. Avrà con lui il regista Noël Casale, la costumista Claire Risterucci, la vicepresidente di Musanostra Lucia Memmi, e la direttrice della galleria “Noir et Blanc”, France-Anne Van Peteghem. A latere della competizione 2022, sarà reso un omaggio al vincitore dell’edizione 2014, il sardo Salvatore Mereu. Presenterà in anteprima la sua nuova creazione, “Assandira”.

Oltre ai film, gli amanti della cultura italiana potranno assistere al convegno letterario di Musanostra, con gli scrittori Oreste Sacchelli e Giacomo Mazzariol. Da parte sua, la Dante Alighieri offrirà conferenze sui temi della Camora (con il giornalista del Figaro Jacques de Saint-Victor) e del fascismo in Italia tra 1922 e 2022. Su questo argomento interverrà Marc Lazar, direttore dell’istituto delle scienze politiche di Parigi. Sul piano delle esposizioni, dipinti di Michel Corotti e foto di Jean-Charles Marsily potranno essere apprezzate.

Il Festival del Cinema Italiano di Bastia si chiuderà con uno spettacolo di Orlando Forioso, mettendo in scena vari artisti napoletani.

Sito web ufficiale del festival: www.festivalcineitalienbastia.com/

 


Fonte: Corse-Matin

VUOI CHE CORSICA OGGI CONTINUI A ESISTERE? SOSTIENICI CON 1,84€/MESE