Il 9 gennaio l’Orchestra del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano al Teatro di Bastia

Per la prima volta, la città di Bastia e le Jeunesses Musicales de Méditerranée organizzano un concerto di Capodanno giovedì 9 gennaio alle 20:30 al Teatro Comunale.

Puoi ascoltare le voci di Julia Knecht, soprano, Blandine Staskiewicz, mezzosoprano, Paul Gaugler, tenore e Mathieu Abelli, basso-baritono, accompagnati dall’Orchestra del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e del Conservatorio Henri Tomasi di Bastia, sotto la direzione di Alessandro Bombonati.

Iniziare il nuovo anno con una rara sequenza di musica classica, vocale e strumentale è ottimo per il morale. Inoltre, possiamo solo accogliere l’iniziativa dell’associazione dei Jeunesses musicales de Méditerranée presieduta da Georges de Zerbi che, con il sostegno della città di Bastia, propone di organizzare ciò che costituisce una prima in Corsica, un concerto di Capodanno: sarà giovedì 9 gennaio alle 20:30 sul palcoscenico del teatro comunale che accoglierà cinquanta artisti al servizio del repertorio più lirico per suscitare il desiderio e l’emozione del pubblico. I compositori in mostra hanno quindi i nomi Verdi, Puccini, Rossini, Mozart, Gounod e Bizet. Proprio quello. Per essere all’altezza del loro genio, avevi bisogno di un set vocale di qualità. Quattro artisti lirici professionisti sono stati invitati a mostrare tutto il loro talento come belcantisti.

Un quartetto vocale di spicco

L’uguaglianza di genere è soddisfatta. La soprano bastiese Julia Knecht, diplomata al  Conservatoire supérieur de Musique di Parigi, è spesso elogiata dalla critica per le sue esibizioni sia in Francia che all’estero. Con una voce magnifica e acuti, ha già un ricco repertorio al suo attivo, incluso il repertorio di Wagner, che le ha permesso di esibirsi al leggendario festival di Bayreuth.

Di recente, dopo Éléonore Pancrazi, questa è l’occasione per ascoltare una delle belle voci che la Corsica ha dato alla luce. Accanto a lui, il mezzosoprano Blandine Staskiewicz che si è fatto un nome nel repertorio barocco all’interno della prestigiosa formazione di William Christie. La registrazione dell’Orlando Forioso di Vivaldi gli valse una consacrazione ai Victoires de la Musique. È presente su grandi palcoscenici, come recentemente alla Monnaie di Bruxelles. Ha appena registrato un album, Tempesta sacra, in cui rianima rare arie di Handel e Scarlatti e offre alcuni nuovi lavori, un’opportunità per la stampa specializzata di enfatizzare la sua musicalità e la precisione delle sue vocalizzazioni. Gli uomini sono all’altezza di queste brillanti giovani donne.

Il tenore Paul Gaugler colpisce tanto per il suo lirismo solare quanto per il potere dei suoi alti. Anche lui è uno dei prediletti della critica e ha appena interpretato il ruolo di Faust al Festival di Glynderbourne. Per atavismo, conosciamo la passione che il pubblico bastiano ha per i tenori e, sicuramente, non rimarranno delusi. Infine, il baritono basso Mathieu Abelli, dal famoso Mozarteum di Salisburgo.

Oltre al suo grande talento come performer, che esercita principalmente sui palcoscenici tedeschi, è responsabile della creazione di Opera Musica, una piattaforma interamente dedicata al mondo della musica classica e dell’opera, una vetrina digitale grazie a a cui i giovani talenti possono farsi conoscere e apprezzare.

Un’orchestra di 45 musicisti

Questi quattro artisti saranno accompagnati da una rinomata orchestra, quella del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano che sarà, per l’occasione, arricchita dagli strumentisti del Conservatorio Regionale Henri Tomasi di Bastia.

In totale, quarantacinque musicisti posti sotto la direzione di Alessandro Bombonati, docente presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.

Questo maestro, che ha familiarità con i  Rencontres musicales de Méditerranée  e assiste regolarmente grandi  direttori come recentemente all’Opéra-Bastille per la Traviata.

Alla fine, un materiale artistico di alto livello che renderà questo concerto di Capodanno un evento musicale che, speriamo, diventerà una parte duratura dell’agenda culturale della città.

Le tradizioni più belle hanno sempre un inizio…

Informazioni e prenotazioni presso il Teatro municipale di Bastia dal 6 gennaio.

PROGRAMMA

Intermezzo sinfonico – Cavalleria RusticanaPietro Mascagni

Ronda del vitello d’oro – Faust – Charles Gounod 

Un dì felice, eterea – La traviata – Giuseppe Verdi 

È strano! È strano…Follie! Delirio vano è questo…Sempre libera – La traviata – Giuseppe Verdi 

De’ miei bollenti spiriti – La traviata – Giuseppe Verdi 

Nessun dorma – Turandot – Giacomo Puccini

Habanera – Carmen – Georges Bizet

Toreador – Carmen – Georges Bizet

Libiamo ne’ lieti caliciLa traviata – Giuseppe Verdi 

 

Fonte: Corse Matin