Il 4 aprile visita in Corsica del Presidente Macron, i Nazionalisti proclamano una mobilitazione

Il Presidente della Repubblica Emmanuel Macron è atteso in Corsica il 4 aprile. Non sono ancora conosciuti i dettagli della visita nell’isola, così come il suo programma.

Secondo le nostre informazioni, Emmanuel Macron è atteso in Corsica il 4 aprile. Il luogo esatto della sua venuta è ancora sconosciuto, così come il suo programma.

Cancellazione

Il Presidente della Repubblica doveva recarsi nel piccolo paese di Cozzano (Corsica del Sud) nella valle del Taravo il 19 marzo per partecipare a una tavola rotonda con i sindaci e funzionari dei paesi dell’isola nel contesto del Grande dibattito nazionale. Ma questa visita era stata cancellata senza che l’Eliseo avesse dato un motivo ufficiale per l’annullamento.

Mobilitazione

Il 27 marzo in una conferenza stampa i partiti nazionalisti Femu a Corsica Corsica Libera e Partitu di a Nazione Corsa della coalizione nazionalista Pè a Corsica che governa l’isola dal dicembre 2015 hanno annunciato una giornata di mobilitazione in tutta l’isola contro il Presidente Macron  dalle 12 alle 18 con la manifestazione “Isula Morta” e hanno annunciato anche che il 13 aprile che i partiti nazionalisti parteciperanno alla manifestazione del collettivo Patriotti a Bastia

“Nessuno dei politici della  maggioranza territoriale, e al di là di tutte le forze vive di questo paese, compresi quelli votati a larga maggioranza, o addirittura all’unanimità dall’Assemblea della Corsica, ha fatto, fino ad oggi, oggetto di un dialogo serio da parte del Presidente della Repubblica e del Governo “.
È per questo motivo che i militanti nazionalisti di Pè a Corsica“erano presenti questo mercoledì mattina, 27 marzo, all’Alb’oru di Bastia, per “denunciare” la seconda visita nell’isola di Emmanuel Macron  che definiscono  “spettacolo di comunicazione” e “parodia di consultazione”.

Considerando che “tutti i segnali politici inviati dallo Stato e dal governo costituiscono una tremenda regressione”, hanno chiesto una mobilitazione “massiccia, cittadina e pacifica” tradotta da un’interruzione di tutte le attività nella regione. L’isola dalle 12 alle 18 ore del 4 aprile è “durante il tempo della pseudo-discussione organizzata da Emmanuel Macron”.

 

La coalizione ha anche detto che questo era solo “l’inizio di una mobilitazione a lungo termine della società corsa” affermando che “quando c’è una negazione della democrazia nei confronti di un popolo, è a queste persone che ‘diciamo no e non solo ai suoi prescelti’.

Inoltre, dovrebbe iniziare oggi un ciclo di incontri con tutti i sindaci, i rappresentanti eletti consolari, i partiti politici, i sindacati, i gruppi di cittadini e le forze “che desiderano che le legittime aspirazioni della Corsica e della sua popolazione siano rispettati e presi in considerazione. ”

Fonte: France 3 Corse Via Stella, Alta Frequenza e Corse Net Infos