Il 23 marzo grande manifestazione ad Ajaccio in difesa della lingua corsa

VUOI CHE CORSICA OGGI CONTINUI A ESISTERE? SOSTIENICI CON 1,84€/MESE

Il 23 marzo alle ore 15 davanti alla Prefettura della Corsica ad Ajaccio il partito Corsica Libera con l’Associu Sulidarità e il Cullittivu Parlemu Corsu manifesteranno in difesa dell’insegnamento della lingua corsa e contro la Riforma del Baccalauréat che mette in pericolo l’insegnamento della lingua corsa e per rendere obbligatorio l’insegnamento della lingua corsa dalla classe sesta alla terminale (equivalente dalla classe prima media alla fine delle superiori), inoltre hanno dato l’appoggio alla manifestazioni ben 51 associazioni sia in Corsica che fuori dall’isola e anche gruppi musicali tra cui L’Arcusgi.

Alla manifestazione parteciperà anche il sindacato nazionalista della scuola, il STC Educazione.

Ecco il manifesto della manifestazione, scritto nelle due varianti della lingua corsa:

Andréa Meloni

Nato a Genova nel 1986, laureato in Scienze Geografiche nel 2013. Ha collaborato nel 2016 e 2017 con la Geo4Map (ex DeAgostini) di Novara, nel 2018 ha scritto alcuni articoli sul Secolo XIX. Insegna dal 2018 Geografia nelle scuole superiori a Genova, è socio dell'Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (AIIG) e abita nell'Appennino Ligure al confine tra Piemonte e Liguria. Ama anche la storia e ama la Corsica dal 2010 e ha visitato due volte l'isola.

VUOI CHE CORSICA OGGI CONTINUI A ESISTERE? SOSTIENICI CON 1,84€/MESE

A proposito di Andrea Meloni

Nato a Genova nel 1986, laureato in Scienze Geografiche nel 2013. Ha collaborato nel 2016 e 2017 con la Geo4Map (ex DeAgostini) di Novara, nel 2018 ha scritto alcuni articoli sul Secolo XIX. Insegna dal 2018 Geografia nelle scuole superiori a Genova, è socio dell'Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (AIIG) e abita nell'Appennino Ligure al confine tra Piemonte e Liguria. Ama anche la storia e ama la Corsica dal 2010 e ha visitato due volte l'isola.

Vedi tutti gli articoli di Andrea Meloni →