Attentati ad alcune abitazioni sfitte dell’isola a Piana, Taglio-Isolaccio, Patrimonio e Ville di Pietrabugno

Tra sabato 9 e domenica 10 marzo, diverse seconde case o case in costruzione sono stati presi di mira da attacchi, tentati attacchi o incendi dolosi in tutta la Corsica. Nessuna registrazione o reclamo è stata trovata presso le case danneggiate.

Le esplosioni sono cominciate intorno alle 22 ore di sabato 9 marzo a Piana in Corsica del Sud. Due ville sono state prese di mira, una delle quali è stata danneggiata. Le case non erano occupate al momento dei fatti, infatti sono seconde case.
Un perimetro di sicurezza è stato messo in atto fino all’arrivo degli sminatori. Sul posto sono state scoperte due cariche accoppiate a delle bombole di gas. Nessuna registrazione o reclamo è stata trovata.

Nessuna traccia è stata privilegiata anche se la natura degli obiettivi potrebbe suggerire un atto politico. Ma questo tipo di azione rimane rara dopo la deposizione delle armi della FLNC Union of the combattants nel 2014 e la “progressiva smilitarizzazione” iniziata dal FLNC del 22 ottobre a maggio 2016, dal momento che nessun attacco è stato rivendicato dai principali gruppi clandestini.

Incendi

Anche due case sono state danneggiate nel comune di Taglio Isolaccio in Alta Corsica. Al primo piano di uno di essi sono state trovate quattro bombole di gas. Gli edifici sono disabitati. Gli sminatori della Sicurezza Civile sono sul posto.

Secondo le prove iniziali, non sarebbe un’esplosione ma un incendio doloso che ha provocato gravi danni a causa dell’apertura di quattro bombole di gas dopo aver acceso il fornello. Secondo quanto riferito, i perpetratori sono entrati in casa.

Una seconda abitazione è stata danneggiata a Taglio-Isolaccio, che si trova a 50 metri dalla prima. All’interno sono state trovate tre bombole di gas.

A metà pomeriggio, questa domenica, 10 marzo, è stata trovata una macchina bruciata a un chilometro dalle case bruciate ai margini tra i comuni di Taglio-Isolaccio e Penta di Casinca.

Anche una casa a Patrimonio vicino San Fiorenzo in Alta Corsica è stata danneggiata da un incendio nel complesso residenziale Marines du Soleil.

Una bombola di gas sarebbe stata trovata all’interno. Gli sminatori sono andati sul posto, ma secondo i primi elementi sarebbe un incendio dopo un tentativo di effrazione.

A metà pomeriggio, un tentativo di attacco contro degli appartamenti in costruzione a Ville di Pietrabugno. Otto bombole di gas accoppiato con un dispositivo incendiario che non ha funzionato sono stati trovati sul posto.

La villa danneggiata a Taglio -Isolaccio.

L’auto incendiata sulla strada che collega Taglio-Isolaccio a Penta di Casinca sulla RD 330.

La polizia a Ville di Pietrabugno dove sono state trovate sul posto 8 bombole di gas accoppiato a un dispositivo incendiario che non ha funzionato.

 

Fonte: France 3 Corse Via Stella