Gli incidenti di Ajaccio e la stampa straniera

VUOI CHE CORSICA OGGI CONTINUI A ESISTERE? SOSTIENICI CON 1,84€/MESE

Da tre giorni, Ajaccio vive in un clima di tensione. Dopo l’aggressione ai vigili del fuoco nella notte della vigilia di Natale nel quartiere dei Jardins de l’Empereur, numerose manifestazioni sono state organizzate. Una di queste ha portato al saccheggio di una sala di preghiera musulmana. La situazione non è ancora tornata alla normalità, dopo che ieri, malgrado la decisione del prefetto di Corsica, Christophe Mirmand, di vietare le manifestazioni nel quartiere, un gruppo di circa 300 persone ha tentato di recarvisi. Sono state bloccate dalle forze dell’ordine.

Oltre al linciaggio subito a livello nazionale, anche i media stranieri si stanno facendo eco di questi incidenti. Una pubblicità di cui la Corsica avrebbe anche fatto a meno, ma che denota l’alta attenzione dei media per le vicende legate alla religione islamica in Francia negli ultimi mesi. Ecco una rassegna stampa non esaustiva sugli avvenimenti degli ultimi giorni, nei media in lingua italiana, inglese e spagnola.

Per quanto riguarda la stampa in lingua italiana, la maggior parte dei giornali insistono sulla sala di preghiere vandalizzata e propongono vari articoli sulle loro edizioni online. Oltre all’agenzia ANSA, che specifica che “Il prefetto della Corsica, Christophe Mirmand, ha vietato le manifestazioni in un quartiere di Ajaccio“, senza evocare l’aggressione ai pompieri, quasi tutti i grandi quotidiani nazionali, come Repubblica, Corriere della Sera, Il Messaggero, Il Fatto Quotidiano e Il Giornale (che vi dedica anche un secondo articolo) raccontano anche quest’antefatto. La Stampa, quotidiano di Torino a tiratura nazionale, specifica erroneamente che “Al primo turno delle elezioni regionali, il 7 dicembre l’estrema destra del Front National di Marine Le Pen è risultato primo partito, anche se al ballottaggio hanno vinto i nazionalisti corsi.” Quest’informazione, ripresa in un primo momento anche da altri giornali, non è vera, in quanto in Corsica fu la sinistra ad arrivare in testa al primo turno delle ultime elezioni. Anche la testata online Il Post ha dedicato un articolo di approfondimento alla vicenda. In Svizzera italiana, il Corriere del Ticino vi dedica un breve articolo.

 

Per quanto riguarda la stampa anglofona, la vicenda figura sui quotidiani britannici Independent e Guardian, che riportano sostanzialmente le stesse informazioni, citando anche l’estrema destra di Marine Le Pen, senza collegarla però alla situazione corsa. Gli statunitensi New York TimesWashington Post e Chicago Tribune riprendono lo stesso articolo dell’Associated Press. La vicenda viene ripresa anche dall’irlandese Irish Independent e dall’australiano The Australian.

Infine, sul fronte della stampa in lingua spagnola, rileviamo gli articoli degli spagnoli El Pais e El Mundo, nonché del messicano El Universal.

 

Urelianu Colombani

Studente còrso di Storia, da alcuni anni vive e studia a Roma. E' uno degli autori della pagina Facebook "Pezzetti di Corsica in Italia" ed è entrato nella squadra di Corsica Oggi fin dagli inizi, diventando uno dei gestori del sito e dei suoi canali social.

VUOI CHE CORSICA OGGI CONTINUI A ESISTERE? SOSTIENICI CON 1,84€/MESE

A proposito di Urelianu Colombani

Studente còrso di Storia, da alcuni anni vive e studia a Roma. E' uno degli autori della pagina Facebook "Pezzetti di Corsica in Italia" ed è entrato nella squadra di Corsica Oggi fin dagli inizi, diventando uno dei gestori del sito e dei suoi canali social.

Vedi tutti gli articoli di Urelianu Colombani →