Freddo fuori stagione in Corsica: -7 a Venaco, -5 a Corte

La primavera è tornata  ma non dal punto vista meteorologico, infatti la Corsica cadde improvvisamente in un inverno che non aveva mai sperimentato prima. La causa è una depressione situata nell’Italia centrale, associata a un potente anticiclone con sede in Russia.

Da martedì a giovedì, in una forte corrente a nord-est, le temperature sono scese drasticamente raggiungendo valori mai conosciuti fino ad oggi per questo periodo.
Le temperature negative nel centro dell’isola hanno raggiunto fino a -7 gradi vicino a Venaco, – 5 a Corte e a Bastia ha gelato per la prima volta e quasto non era ancora accaduto durante questo inverno 2019-2020.

La temperatura minima più bassa osservata lo scorso inverno è stata di 1,3 ° C il 30 dicembre 2019. “Un gelo nella primavera del calendario a Bastia è estremamente raro”, sottolinea uno specialista di Météo France. solo 3 volte in 75 anni: 28 marzo 1948 (0,0 ° C) 23 marzo 1958 (-0,6 ° C) e il “più forte” 27 marzo 1951 con -1,0 ° C.

La neve, una rara precipitazione a marzo sulla nostra isola, è caduta densa in quota e ad un’altitudine molto bassa, circa 200 m, con anche fiocchi sulla città di Bastia sotto tempeste a volte violente. L’ovest dell’isola, invece, era piuttosto risparmiato dalla pioggia o dalla neve.

Le temperature hanno iniziato a salire giovedì e sabato, dovrebbero raggiungere questo picco tra i 15 e 17 gradi in riva al mare, 12-15 al centro. Prima di tornare un po ‘di domenica con l’arrivo di un nuovo disturbo nel pomeriggio. “Ma nessuna neve sotto i 1500 m” assicura ai meteorologi che specificano tuttavia che le temperature saranno inferiori al normale.

Fonte: Corse Net Infos