Football: i Guerrieri si fondono coi Mohawks e lasciano il campionato italiano per quello PACA

Dopo aver militato nel campionato italiano IAAFL e averlo vinto, i Guerrieri d’Aiacciu, squadra isolana di football americano, ha rinunciato lo scorso anno a disputare la competizione nella Penisola.

Il motivo è lo stesso che li aveva spinti ad unirsi ai club italiani in questo torneo: la mancanza di fondi e le problematiche legate alle trasferte. Non erano mancati episodi brutti, come quando, dopo aver affrontato la trasferta via nave, i giocatori aiaccini si sono trovati bloccati nel traffico delle autostrade italiane, giungendo allo stadio con alcune ore di ritardo e vendendosi assegnare la sconfitta del match a tavolino.

Da qui la decisione di cercare nuovamente avversari sul continente francese, ma con una novità. Se è vero che l’unione fa la forza, i Guerrieri di Ajaccio hanno deciso di fondersi con l’altra squadra dell’isola, i Mohawks di Bastia e insieme di partecipare al campionato regionale PACA (regione Provenza-Alpi-Costa-Azzurra).

Dopo aver perso 0-30 contro i marsigliesi, questo sabato 21 aprile i Guerrieri Mohawks còrsi hanno affrontato la squadra dei Cerbères Gardanne allo stadio di Vignetta, ad Ajaccio.

La formazione isolata è partita bene, segnando un touchdown (6 punti) nel secondo quarto di gioco, su una corsa di Camille Vinciguerra II (mohawks). Poi un passaggio di Fabien Credis (guerrieri) per Kevin Linic (guerrieri) regala altri due punti alla squadra corsa, portando il punteggio sull’8 a 0 a metà partita.

Ma i cerberi guardiani nella seconda metà del match recuperano, portandosi sull’8-8 per poi riuscire a segnare un touchdown con trasformazione, che fissa il punteggio sull’ 8-16 per gli ospiti.

La sconfitta brucia, ma ciò che conta è che questo sport americano, contrassegnato non solo da velocità e scontro fisico ma da un grande tatticismo, possa cresce e svilupparsi anche sulla nostra isola.