Festival del cinema di Bastia: «Dopo la guerra» una storia alla Cesare Battisti ?

Ne parla regista Annarita Zambrano

Il festival del film italiano accoglie ogni anno a Bastia un pubblico numeroso, ma anche rappresentanti di spicco della Settima Arte nella Penisola. In questa edizione 2019 Carlo Verdone, per il suo film « Benedetta Follia », e anche Annarita Zambrano venuta a presentare la propria pellicola « Dopo la guerra ».

Un film dove la storia ha il gusto dell’attualità grazie all’episodio recentissimo dell’estradizione verso l’Italia di de Cesare Battisti. La pellicola ha alc centro una storia familiare sullo sfondo del terrorismo. La vicenda di Marco Lamberti, sicario di un professore universitario ucciso a Bologna (il prof. Martini, che ricorda chiaramente Marco Biagi assassinato nel 2002) e da 20 anni in esilio in Francia. Ma anche la storia della sua famiglia, che è rimasta in Italia.

Ho incontrato Annarita Zambrano per parlarne con lei:
Intervista Zambrano


Pierre-Louis Alessandri, giornalista della radio pubblica còrsa RCFM e collaboratore di Corsica Oggi.

Petru Luigi Alessandri

Giornalista radiofonico di RCFM, si occupa tra l'altro anche della trasmissione Mediterradio, che mette in contatto gli ascoltatori di Corsica, Sardegna, Sicilia, e occasionalmente Malta e altre terre mediterranee. Per Corsica Oggi scrive in lingua corsa o, in traduzione, in italiano.

Petru Luigi Alessandri

A proposito di Petru Luigi Alessandri

Giornalista radiofonico di RCFM, si occupa tra l'altro anche della trasmissione Mediterradio, che mette in contatto gli ascoltatori di Corsica, Sardegna, Sicilia, e occasionalmente Malta e altre terre mediterranee. Per Corsica Oggi scrive in lingua corsa o, in traduzione, in italiano.

Vedi tutti gli articoli di Petru Luigi Alessandri →