Festa di a lingua corsa a Bastia dal 31 maggio al 27 giugno

Dal 31 maggio al 27 giugno si svolgerà la Festa di a lingua corsa di Bastia, con una trentina di eventi e iniziative che coinvolgono partner dal tessuto economico ed associativo dell’isola.31 Il sindaco Gilles Simeoni, la vice sindaco con delega alla lingua còrsa Mattea Lacave e Romain Giorgi, che ha incarico di missione sulla lingua e cultura còrse presso il comune, hanno illustrato a grandi linee il programma degli eventi, circondati da numerose persone, tra cui consiglieri comunali e volontari che parteciperanno all’organizzazione. Simeoni ha detto chiaramente: “La lingua còrsa non dev’essere vissuta come un ostacolo né come un obbligo, ma trasmessa in modo naturale come una ricchezza in più, per chi la parla come per chi la vuole apprendere”. “Oghje in Bastia avemu da fà una festa di a lingua chi ha da esse una stonda particulare, prediletà a tempu di riaquistu, d’apertura di spartera, chi ghjè propriu u spritu di a nostra andatura generale” ha concluso in còrso il sindaco.

Mattea Lacave ha ringraziato tutti coloro che si sono offerti spontaneamente per animare la manifestazione – autori, cantanti, ballerini, scrittori e artisti di vario genere – ma anche gli eletti Ivana Polisini, Philippe Peretti,  Didier Grassi, Romanu Giorgi e Francesca Graziani.
La signora Lacave ha anche spiegato, piena d’entusiasmo, come mai non ci sono servizi specifici in lingua còrsa al municipio di Bastia: “perché a lingua corsa face parte di tutta l’azzione municipale”.

Il municipio vuole che in particolare la Festa di quest’anno sia di particolare visibilità e crescita per la lingua còrsa. Ogni cittadino è invitato a partecipare e a mettere un mattoncino nella costruzione di questo edificio linguistico:
Ci ne seà per tutti, invitemu i citadini à gode tutti sti mumenti è à participà, è purtà a so petricella à l’edificiu linguisticu”.